Sport

ECCELLENZA – Il film del campionato. Dro, caccia alla salvezza

Girone d'andata molto complicato per la formazione droata, attualmente terzultima in campionato

DRO – È stato un girone d'andata molto complicato per il Dro Alto Garda. Quindici punti in sedici partite, terzultima piazza in campionato con il pericolo di essere risucchiata negli ultimissimi posti. Tre vittorie, sei pareggi e sette sconfitte i risultati ottenuti dai ragazzi di mister Pedrini, che nel girone di ritorno sono attesi al riscatto in quello che è “il campionato nel campionato”. Ovvero, il mini torneo che vede almeno sette squadre giocarsi la salvezza. Nulla è ancora deciso, ogni punto farà la differenza in una corsa alla permanenza in categoria che appare tutto tranne che decisa.

Il Dro Alto Garda, dal canto suo, aveva iniziato bene il campionato battendo la Rotaliana in casa e strappando un punto alla ViPo. Poi, la crisi. Un punto in due partite tra Gardolo (in trasferta) e Brixen in casa, poi il Comano Terme e Fiavè, il Maia Alta e il San Paolo non lasciano scampo alla formazione gardesana.

La vittoria torna nel match interno con il Bozner e poi arriva il pari contro lo Stegona, la prima di tre partite dove il Dro non riesce a segnare. Prima perdendo contro l'Anaune, poi con un sonoro 4-0 rifilato dal Lana. Nelle ultime cinque partite il Dro è stato capace di racimolare sei punti, vincendo contro l'Arco nel derby e poi pareggiando contro Mori e Termeno in trasferta, e con con la Virtus Bolzano in casa. L'ultimo “zero” proviene invece dalla sconfitta interna per 2-4 contro il Lavis, prima dell'ottimo pari contro la capolista. Rinviato, invece, il match contro il San Giorgio, altra temibile big.

Per il ritorno il Dro dovrà fare di più. Il pericolo Promozione è dietro l'angolo e non è da escludere che in una lotta alla salvezza così serrata ci siano sorprese anche tra le retrocesse. Il Dro è avvisato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ECCELLENZA – Il film del campionato. Dro, caccia alla salvezza
TrentoToday è in caricamento