rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Sport

ECCELLENZA – Arco, classifica corta e salvezza nel mirino. Gialloblù nel limbo

La formazione di mister Paolo Zasa avrà la missione di schiodarsi dalle zone bollenti della classifica

ARCO – Difficile. È questo l'aggettivo che definisce meglio quello che è stato il girone d'andata dell'Arco, attualmente quartultimo e invischiato nella feroce lotta alla salvezza. 14 i gol fatti, 27 quelli subiti dai gialloblù, chiamati nel girone di ritorno a compiere una svolta per poter restare, almeno per un' altra stagione, nel massimo campionato regionale.

C'è il rimpianto, in via Pomerio, di non aver proseguito sotto il punto di vista dei risultati, un avvio molto positivo, in cui i ragazzi di mister Paolo Zasa hanno pareggiato le prime tre partite contro Stegona, Anaune e Lana, e dopo aver battuto Gardolo e Mori Santo Stefano di misura.

Da lì, la formazione arcense è finita in un tunnel. Sono arrivate infatti quattro sconfitte consecutive, alcune molto pesanti come il 6-0 contro la Virtus Bolzano, che hanno tolto qualche certezza alla squadra di patron De Laurentiis. La crisi di risultati si è interrotta parzialmente con il pareggio esterno contro la Rotaliana e, dopo due sconfitte di misura, con la vittoria ai danni del Brixen. Due, poi, i pareggi che hanno condotto la squadra verso la parte finale del campionato, prima dello stop contro il San Paolo e il pareggio interno contro Bozner. Sarà importante non buttare punti turno dopo turno, in una lotta salvezza che si preannuncia molto scoppiettante. Ci sono, al momento, sei squadre (tutte della provincia di Trento, ndr) candidate a non retrocedere. Il girone di ritorno si preannuncia, anche sotto questo aspetto, molto interessante.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ECCELLENZA – Arco, classifica corta e salvezza nel mirino. Gialloblù nel limbo

TrentoToday è in caricamento