Diatec spietata con Modena, 3-0 e secondo posto blindato

Splendida vittoria davanti ai 4000 del Palatrento per la Trentino Volley che manda al tappeto Modena con un prova magistrale di Giannelli e compagni, rinsaldando la seconda posizione in classifica

La Diatec Trentino rilancia le proprie ambizioni di secondo posto finale in regular season di SuperLega UnipolSai 2016/17, conquistando l’intera posta in palio al termine di un 66° derby dell’A22 giocato in maniera impeccabile e spettacolare.

Superando per 3-0 di fronte al proprio splendido pubblico l’Azimut Modena, la formazione trentina ha infatti mantenuto la propria posizione in classifica ancora prima di sapere il risultato di Perugia e, al tempo stesso, cancellato con un colpo di spugna l’opaca prova di Civitanova.

Come già accaduto nelle precedenti quattordici partite interne stagionali, il fattore PalaTrento è riuscito ancora una volta a fare la differenza; dopo Perugia, Civitanova e Verona, un’altra diretta concorrente ai piani alti ha dovuto lasciare i tre punti nell’impianto di via Fersina, esaurito in ogni ordine di posto.

Gli emiliani, gli ultimi ad ottenere una vittoria in Trentino lo scorso 25 aprile, hanno combattuto alla pari per i primi due set prima di arrendersi poi ben presto nel corso del terzo parziale.

Decisiva la maggior lucidità ed aggressività mostrata dai padroni di casa nei momenti importanti del match; con un Lanza incisivo al servizio (4 ace) e “cattivo” in attacco (47%) ed un Nelli continuo a rete (13 punti col 55%) la squadra di Lorenzetti ha fatto suoi gli sprint dei parziali d’apertura e poi, sul 2-0, ha dilagato. Oltre alla battuta, a segno 7 volte con appena 9 errori, eccezionale anche il contributo offerto dal muro e l’intensità mostrata in difesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un successo meritatissimo ed indimenticabile, anche perché per lunghi tratti Lorenzetti ha schierato in campo, complice l’ingresso di Tiziano Mazzone al posto di Urnaut, ben quattro giocatori del sestetto titolare cresciuti nel proprio vivaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Supermercati: vietato scegliere quello più conveniente, spesa solo vicino a casa

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento