rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport Oltrefersina / Via Fersina

Diatec rullo compressore. Piacenza battuta 3-0

Un secco 3-0 nella sfida ormai classica con Piacenza per scacciare via le nubi nere della sconfitta di domenica contro Perugia. In Evidenza Djuric, Solè e un Pippo Lanza in formato gigante. Con percentuali vertiginose per un attaccante di palla alta (58%), due muri, due ace ed un totale di 19 punti

Ci voleva un prova tutta carattere e decisione per spazzare via la sconfitta di domenica scorsa a Perugia. E la Trentino Diatec non ha perso tempo ripartendo dal posticipo della quarta giornata di SuperLega UnipolSai 2015/16. A farne le spese lo storico avversario LPR Piacenza, regolato con un netto 3-0 nel match che ai tifosi di entrambe le compagini non può che offrire ricordi tricolori. Gli applausi a fine partita stavolta sono stati tutti per i padroni di casa, apparsi sin dal via in ottima serata praticamente in ogni settore del gioco e bravi in seguito ad aumentare il ritmo del proprio gioco invece che a diminuirlo. A parte l’iniziale equilibrio visto nel primo set, per la squadra di Stoytchev è stato tutto piuttosto semplice anche perché a guidare i compagni al successo si è visto un Pippo Lanza in formato gigante. Con percentuali vertiginose per un attaccante di palla alta (58%), due muri, due ace ed un totale di 19 punti, il capitano si è guadagnato meritatamente il premio di mvp mostrando la grinta dei tempi migliori. A spalleggiarlo poi ci si sono messi Djuric e Solé (4 muri con l’83%) che sono apparsi in crescita di condizione. Di fronte a questa serie di prestazioni la LPR ha alzato in fretta bandiera bianca uscendo progressivamente dal gioco e lasciando ai Campioni d’Italia i tre punti in palio desiderati, che li issano nuovamente al terzo posto in classifica in coabitazione con Perugia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diatec rullo compressore. Piacenza battuta 3-0

TrentoToday è in caricamento