menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto: Luciano Tamanini

foto: Luciano Tamanini

Quinta vittoria consecutiva per la Delta Volley

COMUNICATO STAMPA

TRENTINO ROSA

La Delta Informatica Trentino non si ferma più: quinta vittoria esterna di fila e parquet di Caserta espugnato al tie break. Super Marchioron con 33 punti personali

Serve un’autentica maratona alla Delta Informatica Trentino Rosa per superare al tie-break il Volalto Caserta, ma alla fine arriva la vittoria che vale il quarto posto solitario in classifica a quota diciotto punti (dietro a Neruda, Monza e Vicenza) e che conferma l’imbattibilità in trasferta delle trentine, mai sconfitte finora in cinque gare lontano dal Sanbàpolis. Una partita dalle mille emozioni e dai continui colpi di scena, con la squadra di Gazzotti che alla fine è riuscita a spuntarla al quinto set, dopo aver perso il terzo parziale per un soffio ai vantaggi (30-28) e vinto il quarto sul filo di lana 23-25. Top scorer e meravigliosa trascinatrice della Delta Informatica è stata l’opposto Giada Marchioron, che da vero capitano ha condotto la sua squadra alla vittoria realizzando la cifra pazzesca di 33 punti (48% in attacco), di cui moltissimi decisivi. Fenomenale anche la prestazione di Sonia Candi, che al centro ha fatto quello che voleva, chiudendo con sette muri e diciannove punti e molto bene anche Milica Bezarevic (diciotto punti con quattro muri, un ace e il 50% in attacco), ma tutte le ragazze trentine hanno disputato una partita eccezionale. Encomiabile anche la partita del Volalto, che si è confermato una squadra davvero in forma e capace di mettere in difficoltà chiunque: super la prestazione dell’opposto Soraia, capace di mettere a terra la bellezza di trenta palloni.
Entrambe gli allenatori confermano i sestetti ipotizzati alla vigilia, con la Delta che quindi scende in campo con Demichelis in regia, Marchioron opposto, Martini e Bezarevic in posto-4, Candi e Lamprinidou al centro e Cardani libero. Il tecnico casertano Massimo Monfreda risponde con De Lellis in regia, Soraia opposto, Percan e Gabbiadini laterali, Torchia e Martinuzzo al centro e Barone libero.
Il primo set vede la Delta Informatica inseguire dall’inizio alla fine, con Caserta che si porta sul 9-4, costringendo il tecnico trentino Marco Gazzotti a chiamare time-out, ma le padroni di casa continuano a spingere sull’acceleratore e arrivano al suono della sirena sul 12-6. La Delta riesce pian piano a portarsi più vicino nel punteggio grazie a un break firmato Bezarevic (19-15), ma la Volalto conferma l’ottimo periodo di forma andando a chiudere 25-20 e portando a casa il primo set.
Più equilibrato il secondo parziale, con la Delta Informatica che comincia decisamente meglio (3-6), poi le due squadre se la giocano punto a punto e Caserta arriva al time-out tecnico sul 12-10. Una super Marchioron trascina le trentine con un break decisivo (17-20), le padroni di casa impattano nuovamente ma alla fine Martini e l’ace di Candi permettono alla Delta di vincere 22-25.
Tantissime emozioni invece nel terzo set, che vede la Volalto condurre le danze dai primi punti (8-5, 12-8), la Delta pian piano erode lo svantaggio e si presenta al rush finale in vantaggio (19-20): le trentine trovano un break che vale il 21-23, Soraia trascina Caserta in parità e si va punto a punto fino ai vantaggi, con Caserta che dopo trentasei eterni minuti di battaglia trova il guizzo vincente per il 30-28 finale.
Una squadra normale potrebbe subire tremendamente il colpo, ma le ragazze di Gazzotti non perdono la testa e tornano a macinare gioco e punti, con Marchioron, Candi e Bezarevic che infieriscono senza pietà sulla ricezione casertana (10-12); Soraia, Gabbiadini e Martinuzzo tengono a galla la Volalto, che arriva ancora a giocarsi in volata il set, ma la Delta stavolta riesce a chiudere il discorso sul 23-25 e portando la sfida al tie-break. 
Il quinto e ultimo set è dominato dalla Delta (3-8) che sembra poter concludere in scioltezza quando raggiunge il 5-13, ma Caserta ha l’ultimo moto d’orgoglio e si rifà sotto con un break di quattro punti (9-13): la Delta non si scompone e l’attacco di Marchioron prima e il mani-out successivo di Bezarevic pongono fine alle ostilità, con la Delta che può godersi il Natale con l’ennesima grande vittoria (la settima in otto partite), potendo arrivare alla sfida di Santo Stefano col Saugella Monza al massimo della fiducia e serenità.
A fine gara il tecnico della Delta Informatica Trentino Rosa Marco Gazzotti è molto contento per il successo raggiunto dalla sua squadra al quinto set, anche se conserva un po’ di rammarico per il terzo set perso ai vantaggi: «Anche questa è stata una battaglia all’ultimo respiro, siamo riusciti a portarla a casa al tie-break contro una formazione in forma e che come noi lotterà per la salvezza. Rimane un po’ di amarezza per il terzo set, perso ai vantaggi anche per due grosse stupidaggini da parte nostra nel finale; di positivo c’è che abbiamo reagito alla grande nel quarto e quinto parziale, rimanendo concentrati e legittimando la vittoria. Adesso ci godiamo un ottimo Natale perché finora abbiamo disputato un campionato eccellente, ricordando che siamo una neopromossa e il nostro obiettivo è quello di raggiungere la salvezza il prima possibile».

VOLALTO CASERTA – DELTA INFORMATICA TRENTINO ROSA 2-3
(25-20, 22-25, 30-28, 23-25, 10-15)
DELTA INFORMATICA TRENTINO ROSA: Demichelis 3, Marchioron 33, Martini 10, Bezarevic 18, Candi 19, Lamprinidou 8, Cardani (L); Pirv 0, Morolli 0, Paoloni 0, Pucnik 0, Fondriest ne, Candio (L). All. Marco Gazzotti.
VOLALTO CASERTA: De Lellis 2, Soraia 30, Percan 11, Gabbiadini 11, Torchia 11, Martinuzzo 18, Barone (L); Armonia 1, Gagliardi 1, Perata 0, Ricciardi 0, Fiore 0, Rocchi (L). All. Massimo Monfreda.
ARBITRI: Silvano Valeriani di Roma e Mariano Gasparro di Salerno.
DURATA SET: 25’, 27’, 36’, 29’, 17’.
NOTE: Delta Informatica (err.az. 10, err.batt 13., ace 5, muri 18); Volalto Caserta (err.az. 7, err.batt 13., ace 9, muri 7)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento