Lunedì, 18 Ottobre 2021
Calcio

Il Levico Terme perde anche in casa, il Cartigliano vince 0-2

Niente da fare per i termali che perdono 0-2 contro il Cartigliano grazie ai gol di Gjoni su rigore allo scadere del primo tempo e di Buson nella ripresa, Sinani sbaglia il rigore che avrebbe riaperto la partita

È una sconfitta amara quella subita dal Levico Terme contro il Cartigliano, uno 0-2 che non rende merito alla prestazione degli uomini di Rastelli a cui è forse mancato solo il gol per poter portare a casa qualche punto dalla sfida con i veneti. Recriminano i termali per un rigore generoso concesso agli ospiti nei minuti di recupero, ma devono fare mea culpa per aver fallito il tiro dagli undici metri che avrebbe riaperto il match ed acceso l’ultimo quarto d’ora di partita.

‘Così è dura’ è la frase che si sente mormorare al Comunale di Levico Terme in Viale Lido dopo che i padroni di casa sono usciti sconfitti 0-2 per mano del Cartigliano e come dar torto a queste voci? Purtroppo anche in questa seconda giornata di campionato il Levico Terme ha saputo offrire un bel gioco, ma per un motivo o per un altro il risultato tarda ad arrivare. Non si dice che non arriverà, ci mancherebbe, basti vedere quanto fatto in Coppa Italia dai termali, però la salvezza passa da qui e non dalla coppa nazionale. In ogni modo, ci sono da salvare tante cose: dalla prima mezzora in cui il Levico Terme ha creato gioco ed occasioni, alla mentalità di non mollare mai anche quando sembra finita, fino alla capacità di impensierire gli ospiti sotto il piano atletico nell’ultimo quarto d’ora di partita. Ciò che inizialmente ha tagliato le gambe ai gialloblu è stato il rigore concesso dall’arbitro nel secondo minuto di recupero del primo tempo, poi trasformato da Gjoni. Un fallo che a molti è apparso generoso, dubbio, eppure il direttore di gara lo ha fischiato e gli ospiti hanno segnato. Il secondo tempo si è aperto con il Levico Terme sulle gambe come un pugile che sta per crollare al tappeto: il gol dello 0-2 di Buson al ventesimo della ripresa ne è la conferma. E pensare che Sinani avrebbe persino avuto la possibilità di riaprire la partita dal dischetto, ma quando non entra c’è poco da fare.

Ora occorre riorganizzare le idee e rimettersi al lavoro per far si che i risultati ottenuti in Coppa Italia si tramutino anche in campionato, perché il Levico Terme ha estremo bisogno di cominciare a fare punti. La squadra è molto giovane ed anche oggi ha peccato d’inesperienza, ma il talento c’è e mister Rastelli sa come tirar fuori il meglio dai propri giocatori. Intanto, il prossimo turno vedrà i trentini andare in trasferta sul campo del Delta Porto Tolle, squadra a punteggio pieno con sette gol fatti ed uno solo subito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Levico Terme perde anche in casa, il Cartigliano vince 0-2

TrentoToday è in caricamento