rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Calcio

Pareggio in extremis tra Anaune Val di Non e Maia Alta

Se l’è vista brutta l’Anaune Val di Non che nonostante un’ottima prestazione ha rischiato di crollare in casa contro il Maia Alta, ma sul finire di secondo tempo è riuscita a raggiungere il pareggio con un gol da rapace d’area di bomber Biscaro

Un pareggio ottenuto in extremis, ma che è il minimo sindacale per l’Anaune Val di Non, la quale dopo aver dominato per gran parte dell’incontro si è trovata inaspettatamente sotto a dover rincorrere il Maia Alta con l’aggravante dell’inferiorità numerica, salvo raggiungere nel finale il pareggio grazie ad un gol da vero rapinatore d’area di Biscaro.

Partita che nel primo tempo parte sotto gli impulsi gialloblu di un Anaune Val di Non combattiva e desiderosa di passare subito in vantaggio: sono di Diabate e Kurtaj le prime conclusioni del match, ma entrambe finiscono di poco a lato. I nonesi mantengono il pallino del gioco senza riuscire a sfondare la retroguardia altoatesina che si difende bene e cerca di pungere con qualche sortita. Allo scadere della prima frazione arriva la doccia gelata per i padroni di casa che vanno in svantaggio per opera di Ghiotti, il quale deposita in rete dopo una bella azione personale conclusa con un tocco sotto delizioso. Il rientro dagli spogliatoi mostra un’Anaune Val di Non tramortita che non riesce a sfondare in avanti e si plafona sui ritmi di gioco impostati dal Maia Alta. Per quaranta minuti succede poco o niente, ma negli ultimi cinque accade di tutto: prima il direttore di gara decide di espellere Pinamonti per somma di ammonizioni, mentre allo scadere l’Anaune Val di Non pareggia con Biscaro che sfrutta al meglio il cross di Badjan ed insacca il pallone in rete per il suo primo gol in campionato. A dire il vero, la partita non finisce qui perché i padroni di casa avrebbero persino l’opportunità di vincere con lo stesso numero nove che vede rimpallato il suo tiro e sciupa due volte una ghiottissima occasione.

Un punto che in fin dei conti, per come è arrivato, non è nemmeno malvagio per l’Anaune Val di Non, sebbene abbia di che recriminare per aver dominato il primo tempo senza aver concretizzato le palle gol occorse. Ora, la classifica vede i nonesi poco sopra la zona calda con 17 punti e nel prossimo turno se la vedranno in trasferta contro il San Paolo, avversario diretto nella corsa salvezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pareggio in extremis tra Anaune Val di Non e Maia Alta

TrentoToday è in caricamento