menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calcio, il Trento cerca la striscia positiva contro il Naturno

I punti di distacco degli aquilotti dal Mori secondo in classifica sono tre: "Domenica scorsa il campionato è girato- dice il ds Petrollini - Fermarsi ora vorrebbe dire gettare al vento tutto ciò che di buono è stato fatto"

"Fermarsi ora vorrebbe dire gettare al vento tutto ciò che di buono è stato fatto". Gianni Petrollini, direttore sportivo del Calcio Trento, è assolutamente convinto che la partita contro il Naturno, in programma domenica allo stadio Briamasco alle ore 15, nasconda molte più inside di quelle che si potrebbero prevedere. 

"Non dobbiamo farci ingannare dalla classifica - riprende il dirigente di via San Severino. Anche se gli alto atesini non hanno alcuna necessità apparente di fare punti, nel senso che stazionano tranquillamente a metà graduatoria, sono certo che verranno da noi per vendere cara la pelle. E’ dall’inizio della stagione infatti che tutte le squadra quando giocano contro di noi tirano fuori il centodieci per cento, questo aspetto deve però rappresentare per noi un motivo di orgoglio”.
 
I punti che distaccano gli aquilotti dal Mori secondo in classifica sono ormai solo tre: “Domenica scorsa, secondo il mio modesto punto di vista, il campionato è girato- continua Petrollini. Nel giro di due minuti ci siamo trovati da un pesantissimo meno sette ad un meno tre che davvero ci fa ben sperare. La squadra allenata da Stefano Manfioletti giocherà contro il Brixen, formazione che assomiglia moltissimo al Naturno, non solo per la posizione in classifica, ma anche per il valore specifico dei singoli giocatori. Non credo insomma che il prossimo turno possa regalare grosse sorprese: sulla carta sia noi che il Mori dovremo cercare assolutamente la vittoria”. 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento