menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bitumcalor a Chieti. Trainotti: "Torneremo con l'A2 in mano"

"Sono più che convinto del fatto che torneremo da Chieti con la A2 in mano". Salvatore Trainotti, general manager della Bitumcalor, esce allo scoperto. I bianconeri giocherano stasera in terra abruzzese

“Sono più che convinto del fatto che torneremo da Chieti con la A2 in mano”. Salvatore Trainotti, general manager della Bitumcalor, esce allo scoperto cosa non proprio comune in ambito sportivo, e non solo ad onor del vero. I bianconeri scenderanno in campo in terra abruzzese questa sera alle ore 21 forti del due a zero maturato nei precedenti match disputati al PalaTrento, ai ragazzi allenati da Maurizio Buscaglia sarebbe quindi sufficiente una vittoria nel doppio impegno in quel di Chieti e se tutto dovesse andare male ci sarebbe ancora gara 5 in programma giovedì prossimo nuovamente in casa. 

“Ovviamente ci stiamo preparando ad affrontare una vera e propria battaglia- riprende il direttore generale. Nei precedenti impegni abbiamo assistito a due partite completamente diverse, dopo gara uno c’era qualcuno che era convinto che noi fossimo improvvisamente diventati dei fenomeni mentre i nostri avversari fossero arrivati in finale play off per caso. Puntualmente la seconda partita è stata invece tiratissima, giocata punto su punto, se vogliamo non spettacolare ma sicuramente molto emozionante. Quando si arriva a scendere in campo una volta ogni tre giorni e soprattutto con una promozione in palio è assolutamente normale assistere a prestazioni diversissime tra loro”.
 
Ma da cosa deriva la certezza di Trainotti: “La squadra psicologicamente sta molto bene mentre i nostri avversari sono con le spalle al muro e non posso più permettersi passi falsi. Credo poi che in una serie come questa il gruppo conti moltissimi e mai come quest’anno la Bitumcalor è una squadra con la S maiuscola, una partita come quella vinta in casa 66 a 64 la scorsa stagione l’avremmo persa dieci volte su dieci. Ovviamente a Chieti saremo attesi da un clima molto caldo però mi sembra che al PalaTrento davanti a più di 2500 spettatori i nostri giocatori non abbiamo risentito più di tanto la pressione, anzi. Quindi non meravigliatevi se mi sbilancio così tanto, ripeto: sono convinto che torneremo da Chieti con la promozione in tasca, non so se già oggi o sarà necessario attendere invece domenica sera”. Intanto con ogni probabilità non sarà della partita Conte che ha subito un infortunio giovedì scorso. “Si tratta di una distorsione al ginocchio- conclude il general manager. Non è nulla di particolarmente grave però non si può rischiare visto e considerata la delicatezza del punto di cui stiamo parlando. In ogni chi sarà chiamato a sostituirlo farà di tutto per non far sentire troppo la mancanza di una pedina che per noi è stata spesso fondamentale, guai a piangersi addosso”. 
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento