rotate-mobile
Basket

L'Aquila volta alta: vittoria a Napoli e terzo posto solitario

Ancora una super partita per la Dolomiti Energia Trentino che spezza la striscia di vittorie di Napoli e si conferma terza forza del campionato

Una grande Dolomiti Energia Trentino espugna il PalaBarbuto di Napoli, ferma la striscia di cinque successi consecutivi della GeVi e coglie un successo che la proietta la terzo posto in solitaria nella classifica di Serie A dopo 12 turni di campionato. Finisce 72-81 un match condotto per 40’ dai bianconeri, capaci dopo una partenza lampo di contrastare con efficacia e presenza di spirito i mai domi padroni di casa.

Per l’Aquila cinque giocatori in doppia cifra e tanta sostanza da tutti i protagonisti messi in campo da coach Lele Molin: 15 punti e quattro rimbalzi per Johnathan Williams, 15 anche per un Cam Reynolds partito fortissimo e poi tornato infallibile nel finale di partita. Trento fatica, ma sa soffrire: la resilienza e il talento dei trentini permette a capitan Forray e compagni di portare via due punti di grande importanza anche in ottica qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia.
Ora per i bianconeri doppio turno alla BLM Group Arena, prima in EuroCup contro Amburgo (mercoledì 22) e poi contro Varese in campionato (domenica 26). Biglietti disponibili online e presso l’Aquila Basket Store.

Napoli-Trento, la gara

La partita si apre con due minuti ai limiti della perfezione dei bianconeri, che salgono rapidamente in vantaggio in doppia cifra (0-10): Reynolds e Williams sono ovunque, e la difesa della Dolomiti Energia forza tante palle perse a Napoli. Coach Sacripanti deve fare a meno di Rich, positivo al Covid, ma trova rapidamente in Jeremy Pargo il suo riferimento offensivo principale: sono tre triple di Pargo a “tenere lì” i padroni di casa nonostante lo show balistico di Reynolds (11 nel solo primo quarto) e compagni. L’Aquila è avanti 20-30 dopo i primi 10’, e dopo un avvio di secondo quarto reso complicato da un paio di passaggi a vuoto in attacco torna ad accelerare stavolta affidandosi ai muscoli di Caroline e all’astuzia di Saunders. Raggiunto un paio di volte il massimo vantaggio sul +16, i bianconeri vanno all’intervallo lungo avanti 35-46 dopo una gran tripla di McDuffie.

Napoli prova a invertire l’inerzia del match con un feroce avvio di terzo quarto, ma Trento tiene botta sfoderando un sontuoso Saunders e tornando a chiudere ogni varco all’attacco della GeVi, che ogni volta che prova a crescere di intensità si schianta sulla solidità degli ospiti (52-59). Nell’ultimo quarto la Dolomiti Energia chiude i conti con i punti del solito Bradford dominante nel finale (otto punti pesantissimi sui 10 a referto) e con le iniziative di Flaccadori e Reynolds. Un paio di giochi da tre punti napoletani provano a scuotere il PalaBarbuto, ma la partita è di un’Aquila che vola altissima, in campo e in classifica (aquilabasket.it).

Napoli-Trento, il tabellino

GeVI Napoli Basket 72 Dolomiti Energia Trentino 81 (20-30, 35-46; 52-59)

GEVI NAPOLI: Zerini 6, McDuffie 8, Pargo 15, Matera ne, Velicka 13, Lynch 6, Parks 14, Marini, Uglietti 2, Lombardi 8, Cannavina ne, Coralic ne. Coach Sacripanti.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO: Bradford 10, Williams15, Reynolds 15, Conti, Forray 7, Flaccadori 9, Saunders 12, Mezzanotte ne, Ladurner 2, Caroline 11. Coach Molin .

ARBITRI: Begnis, Quarta, Marziali.

Foto aquilabasket.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Aquila volta alta: vittoria a Napoli e terzo posto solitario

TrentoToday è in caricamento