menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aquila beffata all'ultimo secondo, stagione finita

E' ancora Gentile ad 83 centesimi dalla sirena a rovinare il sogno della Dolomiti Energia che esce sconfitta 61-62 da gara3. Milano in semifinale, Buscaglia: stagione incredibile

All'ultimo secondo. Finisce così, con l'amaro in bocca la fantastica stagione dell'Aquila Basket, battuta 61-62 davanti al pubblico amico da una squadra parsa più nettamente più forte e completa nell'arco della serie, ma non certo in occasione di gara 3, in cui davanti a poco meno di 3000 spettatori Pascolo e compagni le han provate tutte per fare il colpaccio, finendo però per alzare bandiera bianca vittima dei peccati abituali di questa squadra, tanto intensa, atipica e carica di energia quanto imprecisa dall'arco dei tre punti (6/26 stasera) e dalla linea dei tiri liberi (15/21 ma con 3 errori pesanti negli ultimi due minuti).

Determinanti i canestri di Alessandro Gentile, che si riscopre determinante nella serie contro Trento firmando il canestro sulla sirena di gara 3 dopo aver tirato fuori dalle secche i suoi in gara 2, piega per tre gare a zero i bianconeri che l'avevano eliminata con pieno merito dall'Europa solo due mesi fa.

"È stata una stagione incredibile, con un gruppo che ha saputo tenere botta, senza mai mollare, facendo grandi partite e lottando sempre fino all'ultimo secondo - ha detto coach Maurizio Buscaglia. Credo rappresenti un'esperienza importante per tutti, un punto di partenza in particolar modo per i giocatori alla prima apparizione in Eurocup. Abbiamo fatto un percorso notevole, crescendo tutti insieme e su tutti i fronti. Ci tenevamo molto ad allungare la serie, volevamo giocare a tutti costi gara 4, ed è un peccato perché siamo quasi riusciti a conquistarla. Volevamo fare girare bene la palla e ci siamo riusciti, magari il grande sforzo difensivo ci ha tolto qualcosa in attacco, ma siamo stati in partita dall'inizio alla fine: facendo break e controbreak proprio come loro, tenendo botta costantemente. Abbiamo chiuso l'area, limitato il post-basso, abbiamo commesso degli errori ma siamo sempre riusciti a tornare prontamente sui binari giusti. Probabilmente avremmo dovuto attaccare meglio dopo le due triple consecutive subite nell'ultimo quarto. Per quanto riguarda il finale, Gentile ha fatto una giocata straordinaria, attaccando bene Pascolo nonostante l'avesse stoppato nell'azione precedente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento