rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Sport Oltrefersina / Via Fersina

Avellino vola, l'Aquila sta a guardare. Buscaglia: "Manca concentrazione"

I bianconeri controllano la partita fino a metà poi il match del sabato sera va ad Avellino. Buscaglia: "Siamo mancati sia a livello fisico che mentale"

Un'altra rimonta avversaria fatale per l'Aquila Basket dopo il match soffiato da Brindisi domenica scorsa il PalaTrento è stato nuovamente espugnato da Avellino alzatasi in volo verso il finale (68-80)  nell'ultimo  quarto  con una serie di triple e di tiri andati a segno. I bianconeri hanno controllato la partita per i primi tre quarti, fino al 55-40 del 28', e da lì in poi hanno assistito alla rimonta strepitosa degli avversari.

"La nostra è stata una buona prestazione, rovinata però dagli ultimi minuti, in cui siamo stati incapaci di gestire i momenti importanti della gara. Sopra di 14 punti alla fine del terzo quarto, abbiamo perso due palloni fatali e concesso la tripla ad Alex Acker: da qui è nato il break che ha riportato in partita la Sidigas Avellino - questo il commento amareggiato di coach Buscaglia -. Ed è da qui che partiremo: bisogna lavorare meglio per capire come gestire in maniera più efficace la gara e come comportarci al meglio nei momenti topici. Siamo mancati a livello mentale, fisico e tecnico e questo ci ha rallentati molto in attacco".

Le lacune tecniche sottolineate dal coach: "Stavamo attaccando bene il loro modo di difendere, creandoci dei tiri aperti, poi quando la Sidigas Avellino si è chiusa nel pitturato, non siamo riusciti a cercare Wright e Pascolo e questo ci ha inibiti a livello offensivo. Nel quarto periodo avremmo dovuto essere bravi ad attaccare il loro secondo lato, costruendoci il tiro con due-tre passaggi per penetrare a canestro o cercare i lunghi; invece c’è stata fretta e qualche giocata individuale di troppo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino vola, l'Aquila sta a guardare. Buscaglia: "Manca concentrazione"

TrentoToday è in caricamento