TrentoToday

Soppa cambia direzione, ritorno a casa in R5

Nuova rotta per il patron di Destra 4 Squadra Corse, al via del San Martino di Castrozza su una Skoda Fabia di Motor Team, a chiudere un pacchetto tutto trentino.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Cambia l'aria all'ombra delle Pale di San Martino ed in vista del ritorno sulle strade amiche di casa, il prossimo fine settimana, un importante novità caratterizzerà la partecipazione di Ezio Soppa, al ritorno nella classe regina ovvero la R5. Il patron della scuderia Destra 4 Squadra Corse, dopo quasi due anni incentrati sullo sviluppo di una Ford Fiesta N5, penalizzata da una formula innovativa che stenta a decollare, ha deciso di approfittare del rientro al Rally San Martino di Castrozza per risalire a quella stagione 2019 dove, proprio su queste stesse strade, andava a cogliere l'ottava piazza di classe e la quattordicesima assoluta a bordo di una Skoda Fabia R5, condivisa con Mauro Marchiori. Un ritorno al passato ma con una solida prospettiva futura per un pacchetto che, completato da Motor Team per la fornitura di un esemplare della casa ceca, batte bandiera trentina. “Dopo cinque gare sulla Ford Fiesta N5 abbiamo deciso di cambiare” – racconta Soppa – “perchè, seppure queste vetture abbiano un grosso potenziale, non abbiamo visto il boom che ci aspettavamo. Abbiamo quindi deciso di ripartire da dove avevamo interrotto la nostra avventura in R5 ovvero dal San Martino di Castrozza del 2019. In quell'occasione avevamo corso, io e Mauro Marchiori, su una Skoda Fabia R5 e ripartiremo da quello stesso punto. L'equipaggio non cambia e nemmeno la vettura. Quest'anno abbiamo deciso di dare fiducia ad un'altra realtà trentina, Motor Team di Fabrizio Ferrari, quindi ci teniamo particolarmente a fare bene perchè a giocare in casa saremo io, la scuderia ed anche chi ci noleggia la vettura.” Non si tratterà di una partecipazione spot, quella del pilota di Rovereto al San Martino di Castrozza, ma l'inizio di un nuovo percorso che passerà anche per l'ultimo appuntamento dell'International Rally Cup, il Mundialito Triveneto del Città di Bassano, a fine Ottobre. “Il nostro intento è quello di continuare poi con la Skoda Fabia R5” – sottolinea Soppa – “proseguendo già dal prossimo Bassano dove saranno in gara tutti i protagonisti dell'IRC. Approfitto per ringraziare, di cuore, il team By Bianchi perchè ha svolto un lavoro eccelso sulla nostra Fiesta N5 ma ora inizierà una nuova sfida e cercheremo di dare il nostro meglio.” Un format che ricalca, in linea di massima, l'edizione dello scorso anno, per il San Martino di Castrozza targato 2021, con tre prove speciali in linea, da ripetere per due passaggi. Si partirà con la più lunga, “Manghen” (22,01 km), per poi passare alla “Val Malene” (16,81 km) ed alla più corta, “Gobbera” (8,25 km), a completare i poco più di novantaquattro chilometri. “Le prove sono varie e molto belle” – conclude Soppa – “quindi approfitteremo della conoscenza della vettura, avendoci corso qui sia nel 2019 che nel 2018. Abbiamo voglia di fare una bella gara e di conoscere sempre di più la Skoda, visto che continueremo con lei.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soppa cambia direzione, ritorno a casa in R5

TrentoToday è in caricamento