rotate-mobile
social

Superluna e stelle cadenti, gli eventi astronomici da non perdere ad agosto

Ecco tutti gli appuntamenti da segnare sul calendario in questo mese

Il mese di agosto sarà ricco di eventi da non perdere per gli amanti di astronomia. Di seguito tutti gli appuntamenti da cerchiare in rosso sul calendario segnalati da Meteo.it.

Superluna

Il 1 agosto appuntamento con la Luna Piena dello Storione, così chiamata in quanto, per i nativi americani algonchini, identificava il periodo in cui questo imponente pesce abbondava nei Grandi Laghi e nel Lago Champlain. Il nostro satellite raggiungerà la fase di piena alle 18.31 UTC (20.31 ora italiana) quando si troverà a una distanza dal perigeo di 357.530 km. Ciò significa che il prossimo plenilunio d'agosto sarà anche la prima Superluna 2023.

Il 31 agosto alle 1.35 UTC (3.35 ora italiana) potremo poi ammirare la seconda Superluna 2023. Avremo quindi modo di ammirare due pleniluni consecutivi nei quali il nostro satellite si mostrerà particolarmente grande e luminoso e - come sempre accade quando si verificano due lune piene nello stesso mese - la seconda prende il nome di Luna Blu o Blue Moon.

I "baci spaziali"

L'8 agosto la Luna duetterà con Giove per poi proseguire nel suo percorso celeste fino a incontrare Marte e Mercurio. Questo terzetto è previsto per il 18 agosto, mentre il 30 sarà il pianeta degli Anelli ad avvicinarsi al nostro satellite per un "bacio" Luna-Saturno che promette di tenere con gli occhi incollati al cielo migliaia di appassionati di fenomeni celesti.

Le stelle cadenti

Agosto è tradizionalmente definito il mese delle "stelle cadenti" ed è quello in cui si registra il picco delle Perseidi, lo sciame meteorico per antonomasia. Tuttavia quest'anno molti sciami meteorici saranno "penalizzati" dalla presenza di due pleniluni, che di fatto creeranno disturbo con il bagliore lunare. A risentirne maggiormente saranno gli sciami concentrati lungo l'eclettica (tra le costellazioni dell'Aquila e quella dell'Acquario). Si tratta solitamente di sciami minori, che difficilmente regalano exploit poiché sono formati da crepuscoli piccoli che impattano con l'atmosfera a bassa velocità.

Tra le piogge di stelle cadenti penalizzate dal disturbo della Luna troviamo le alfa Capricornidi, che raggiungeranno il picco il prossimo 2 agosto, le delta Aquaridi - con picco l'8 agosto - e le Aquilidi, previste per il 10 agosto. Questi ultimi due sciami saranno osservabili tutta la notte, seppur disturbati dalla Luna sempre bassa all'orizzonte.

Saranno invece ben visibili le Perseidi - meglio conosciute come stelle di San Lorenzo - che raggiungeranno la loro massima attività nei giorni compresi tra l'11 e il 13 agosto, quando il nostro satellite si troverà ormai prossimo alla fase di Luna Nuova. Nell'ultima decade del mese saranno invece le brillanti kappa Cignidi a illuminare il cielo, con una pioggia di stelle che raggiungerà il culmine il 20 agosto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superluna e stelle cadenti, gli eventi astronomici da non perdere ad agosto

TrentoToday è in caricamento