rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
social

Oggi è il mercoledì delle ceneri, storia e significato del primo giorno di Quaresima

Tutto su questa giornata che dà il via alla Quaresima e viene denominata "mercoledì delle ceneri"

Dopo l'ultimo di Carnevale, ovvero il 'Martedì grasso', arriva sempre il 'Mercoledì delle Ceneri'. Dopo i bagordi ecco una giornata dove la religione cristiana indica come periodo di digiuno, astinenza e riflessione che terminerà con la domenica di Pasqua che, quest'anno cade il 9 aprile. Quello delle ceneri è un momento molto importante della religione cristiana e molto sentito dai credenti che, a partire da questa giornata, danno il via a quaranta giorni di preghiera, di astinenza dai cibi grassi, primo tra tutti la carne e dalle feste e divertimento che hanno, invece, caratterizzato la settimana grassa del Carnevale. 

Il significato del Mercoledì delle Ceneri

Per spiegare il significato del mercoledì delle ceneri bisogna fare riferimento alla tradizione cattolica che vuole che, durante i 40 giorni prima della resurrezione di Cristo ci si astenga dalle feste, dal divertimento e dall'assunzione della carne oltre che dei dolci. Si tratta di un periodo di rinuncia e pentimento per i peccati commessi e un rituale che ha origini antichissime e celebrato, in quel giorno, con una messa solenne dove il sacerdote pone sulla testa dei fedeli un pugnetto di ceneri sacre e benedette che sono state ottenute dopo aver bruciato i rami d'ulivo della domenica delle Palme dell'anno prima. Si tratta di un gesto religioso importantissimo per i credenti che ha in sé un forte valore simbolico. Durante la posa delle ceneri sulla testa dei fedeli, inoltre, il sacerdote è solito pronunciare una frase, "“Convertiti e credi al Vangelo”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oggi è il mercoledì delle ceneri, storia e significato del primo giorno di Quaresima

TrentoToday è in caricamento