Sabato, 13 Luglio 2024
Mobilità sostenibile

Vuoi visitare uno dei laghi più belli dell’Alto Adige? Se non prenoti ci vai a piedi

Al via il "Piano Braies" per una mobilità sostenibile

Con l'arrivo dell'estate, ritorna anche quest'anno il "Piano Braies", un’iniziativa volta a garantire la mobilità sostenibile e ridurre i disagi nella Valle di Braies, uno dei principali hotspot turistici dell'Alto Adige. La campagna, ideata per favorire un accesso eco-friendly alla valle e al Lago di Braies, riprenderà ufficialmente mercoledì 10 luglio. Questo progetto, già attuato con successo negli anni precedenti, mira a proteggere l’area Patrimonio dell’Unesco e a migliorare la qualità della visita per turisti e residenti.

Il "Piano Braies": dettagli e modalità

A partire dal 10 luglio, l'accesso dei veicoli motorizzati al lago di Braies sarà regolato tramite un sistema di prenotazione digitale, valido tutti i giorni dalle ore 9:30 alle 16. I veicoli autorizzati potranno accedere alla strada principale verso il lago passando automaticamente un punto di controllo dotato di telecamere che leggono le targhe, mentre chi non ha prenotato dovrà uscire dalla rotatoria per dirigersi verso i parcheggi e utilizzare i mezzi pubblici, camminare o andare in bicicletta.

Prenotazioni e trasporti pubblici

Per facilitare l'accesso al sito, saranno attive navette e linee di autobus specifiche:

  • Navette: Linee 439 e 442, per le quali è necessaria la prenotazione e il pagamento online.
  • Autobus: Linea 443 da Monguelfo e Dobbiaco.

Le prenotazioni per navette e parcheggi possono essere effettuate tramite il sito ufficiale. Gli utenti in possesso dell'AltoAdige Pass hanno sempre alcuni posti riservati, anche senza prenotazione online.

Esenzioni e accesso speciale

Sono esenti dal regolamento i permessi di transito per gli ospiti di ristoranti, negozi e altri fornitori di servizi della valle di Braies, nonché per gli ospiti che soggiornano in strutture ricettive della zona.

Espansione del piano e altre iniziative

In linea con il "Piano Braies", sono già operative altre campagne di mobilità sostenibile per le aree di Prato Piazza e Tre Cime. Anche in questi casi, i visitatori possono usufruire di bus navetta per raggiungere le destinazioni montane in maniera ecologica e conveniente.

Impatto e obiettivi

L’obiettivo principale del “Piano Braies” è ridurre l’impatto ambientale del turismo, migliorare l’esperienza di visita e proteggere l'integrità dell'area naturale. Attraverso un approccio integrato che combina trasporti pubblici, mobilità attiva e tecnologia digitale, il piano cerca di gestire efficacemente il flusso turistico, garantendo al contempo la qualità della vita dei residenti e la conservazione del patrimonio naturale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuoi visitare uno dei laghi più belli dell’Alto Adige? Se non prenoti ci vai a piedi
TrentoToday è in caricamento