social

Caso Neumair, aperto il gruppo "Le bimbe di Benno": fortissima indignazione

Richiesta l'apertura delle indagini per individuare gli ideatori

Macabro e certamente inopportuno. È comparso a fine marzo il gruppo social intitolato a Benno Neumair. Il trentenne di Bolzano è il reo confesso dell'omicidio dei genitori Peter e Laura Perselli avvenuto il 4 gennaio del 2021. Inutile dire che l'apertura del gruppo a lui dedicato “ le bimbe di Benno” ha creato forte indignazione.

gruppo Le bimbe di Benno-2-3

Ultimamente sui social vanno di moda i gruppi a sostegno dei "sex-symbol" del momento, messi in luce dagli utenti. Certo, dei gruppi a sostegno dell'ex premier Giuseppe Conte o del presidente Luca Zaia, fanno sorridere più che altro. Lo sconcerto arriva quando il sostegno viene dato a un omicida, come denunciato anche da Michaela Biancofiore, parlamentare FI e Membro del comitato di presidenza.  Di pessimo gusto anche la grafica realizzata in occasione della festa del papà, con la foto di Benno a petto nudo e la frase: «Auguri papà. Ti voglio un fiume di bene. Benno». 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Neumair, aperto il gruppo "Le bimbe di Benno": fortissima indignazione

TrentoToday è in caricamento