rotate-mobile
social

17 maggio | Giornata internazionale contro l'omofobia

La storia e come mai il 17 maggio è il giorno scelto per la sensibilizzazione contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia

Il 17 maggio è la Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia, una ricorrenza nata nel 2004 e riconosciuta dall'Unione Europea e dealle Nazioni Unite per combattere ogni forma di discriminazione, odio e violenza nei confronti delle persone appartenenti alla comunità Lgbtqia+. Lo scopo di questa giornata è quello di sensibilizzare e, soprattutto, contrastare l'omofobia, la bifobia e la transfobia. Ma come mai è stata scelta questa data per questa ricorrenza? Scopriamolo insieme. 

La storia 

A ideare la Giornata internazionale contro l'omofobia è stato Louis-Georges Tin il 17 maggio del 2004 a esattamente 14 anni dalla rimozione dell'omosessualità dalla lista delle malattie mentali riconosciute dall'Organizzazione mondiale della sanità. Ma fu solo nel 2007, dopo che vennero fatte, da parte di autorità polacche, dichiarazioni contro la comunità Lgbt che l'Unione europea istituì ufficialmente la giornata contro l'omofobia. 

Nel 2009 venne inserita anche la parte relativa alla tranfobia contro ogni atto di violenza verso persone transgender. Così, questa giornata, diventò la Giornata internazionale contro l'omofobia e la transfobia. Nel 2015 fu aggiunga anche la bifobia tra gli obiettivi di questa giornata che da allora si chiama appunto Giornata internazionale contro l'omofobia, la bifobia e la transfobia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

17 maggio | Giornata internazionale contro l'omofobia

TrentoToday è in caricamento