Domenica, 21 Luglio 2024
TrentoToday

Si vola con la mtb sulle Dolomiti. Su il sipario della Mythos Primiero

Oggi a Fiera di Primiero conferenza stampa della Mythos Primiero DolomitiMolte le autorità presenti, tra cui i vari sindaci della zona e gli sponsorMassimo Panighel & Debertolis sono pronti a lanciare la 2.a edizioneAppuntamento a domenica per amatori, elite e semplici appassionati delle ruote grasse

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Miti, è ora di scendere sulla Terra. Oggi si è tenuta presso il Palazzo delle Miniere di Fiera di Primiero la conferenza stampa di presentazione della 2.a Mythos Primiero Dolomiti, che spiccherà il volo domenica in Trentino. A fare gli onori di casa Massimo Panighel, presidente del comitato organizzatore: "La soddisfazione è organizzare una presentazione in questo contesto all’aria aperta, con le Pale di San Martino sullo sfondo, un segno di libertà per tutti noi. La storia di Mythos è molto giovane, con Massimo Debertolis abbiamo voluto unire le forze e il nostro obiettivo è quello di far diventare la Mythos la granfondo di riferimento in Italia. Abbiamo una candidatura importante per il Campionato Mondiale Marathon 2026, un progetto che vuole creare un’eredità sul territorio. L’ufficialità l’avremo il 22 settembre, in quel contesto si definirà il calendario mondiale di tutte le discipline. Oggi abbiamo voluto invitare i sindaci perché l’intenzione è di ospitare il Mondiale e creare eventi di contorno che coinvolgano tutto il territorio del Primiero e del Vanoi. Ringrazio istituzioni, sponsor e volontari. In due giorni abbiamo allestito il percorso, un grazie speciale al tessuto dei volontari. Ci tengo a sottolineare che quest’anno abbiamo un 15% in più di iscrizioni rispetto all’anno scorso".

La parola è subito passata a Daniele Depaoli, sindaco di Primiero San Martino di Castrozza: “Siamo partiti l’anno scorso per creare questa manifestazione, sembrava un sogno. Fu davvero difficile partire con la pandemia in corso. La manifestazione venne organizzata benissimo, i concorrenti erano entusiasti dei panorami, delle montagne, del luogo e soprattutto dell’organizzazione. Tutto filò liscio. La macchina organizzatrice funziona davvero bene, ringrazio gli ideatori, gli sponsor e i volontari di Primiero”.

È intervenuto poi Antonio Loss, sindaco di Imer: “Questa kermesse sportiva darà ancora più forza alla macchina organizzativa. Il comune di Imer ha dato molto spazio agli eventi sportivi e siamo molto entusiasti”. “Porto il saluto della Valle del Vanoi, che si è integrata molto bene al territorio di Primiero. Faccio i migliori auguri per la manifestazione e per la candidatura del Mondiale”, ha aggiunto Bortolo Rattin, sindaco di Canal San Bovo.

Antonio Stompanato, presidente dell’Apt San Martino Passo Rolle Primiero Vanoi, ha affermato: “Per noi questi eventi sono importanti. Abbiamo la fortuna di avere il campione mondiale Massimo Debertolis e l’altro Massimo, Panighel, i quali hanno dato a questo territorio una grande opportunità. Vada come vada la candidatura al Mondiale, non c’è dubbio che questo percorso debba continuare”.

Gli sponsor sono fondamentali e sono un prezioso supporto per le manifestazioni di questo genere. Juri Gadenz, agente Itas Assicurazioni, ha affermato: “Questi eventi sono il motore delle relazioni, volano per l’economia delle nostre valli e il motivo e l’attenzione che cerchiamo sempre di porre all’interno di questa valle. Siamo contenti che ci sia un progetto di continuità di questo genere”.

Assieme a lui è salito sul palco Simone Canteri, direttore ACSM: “Vediamo in questo progetto una grande opportunità. Ci siamo, ci saremo e buona fortuna alla Mythos Primiero Dolomiti”. Presente inoltre Alberto Zagonel della Cassa Rurale Dolomiti: “Non posso che condividere le parole degli ospiti che mi hanno preceduto, un grosso in bocca al lupo per la manifestazione”.

Anche Valerio Zanotti, presidente del Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino, ha voluto spendere delle belle parole per l’impegno da parte di tutto il comitato organizzatore: “Devo dare atto che gli uffici del Parco hanno trovato una controparte degli organizzatori davvero professionale. Ben venga il confronto che c’è già stato, con l’augurio di arrivare fino al Mondiale”.

Infine è intervenuto Massimo Debertolis, campione del mondo Marathon 2004 e al fianco di Panighel in questa avventura: “Sono stato abbastanza facilitato nel trovare i percorsi. Quando li ho pensati ho voluto unire la parte tecnica, fisica e paesaggistica. Personalmente riesco ancora a provare delle incredibili emozioni nei luoghi in cui passo con la mia mtb, anche se li ho percorsi mille volte. Con Panighel abbiamo valutato i tracciati, tutti sono molti esigenti per la parte tecnica, ma tutti sono rimasti davvero soddisfatti. Il percorso Easy è tutto nuovo, piano piano a piccoli passi stiamo crescendo. Stiamo mettendo in campo una manifestazione di alto livello. Ci alzeremo il 22 settembre per scoprire l’assegnazione del Mondiale, speriamo di festeggiare e brindare quel giorno. Incrociamo le dita”. Appuntamento dunque a domenica per amatori, elite e appassionati bikers sui fantastici percorsi Marathon, Classic ed Easy, senza dimenticare l’evento collaterale di sabato, la Mythos Junior Kids Race al Parco Clarofonte di Fiera di Primiero. Info: www.mythosprimiero.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si vola con la mtb sulle Dolomiti. Su il sipario della Mythos Primiero
TrentoToday è in caricamento