menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Servizi per l’infanzia garantiti alle famiglie degli operatori sanitari nonostante la zona rossa

Dal 15 marzo il Trentino passa in zona rossa

Il passaggio in zona rossa per il Trentino prevista per lunedì 15 marzo, come per diverse altre regioni, porterà la chiusura delle scuole e, per coloro che possono continuare a lavorare, causa rischi a livello organizzativo non di poco conto. «L’imminente passaggio del Trentino in zona rossa comporterà la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, ma l’Amministrazione provinciale ha ritenuto di prestare particolare attenzione alle famiglie di chi opera in prima linea ormai da un anno, accanto ai ragazzi con bisogni educativi speciali”. Lo evidenziano gli assessori alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana e il collega di Giunta con delega all’istruzione, Mirko Bisesti. L’ordinanza firmata dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti prevede dunque che “per i periodi di sospensione dei servizi socio educativi della prima infanzia” sarà “ possibile svolgere attività in presenza anche in favore di figli e minori in affido di operatori sanitari in servizio nelle strutture sanitarie pubbliche e private, nonché nelle Rsa” del territorio provinciale.

Lunedì 15 marzo il Dipartimento istruzione fornirà le necessarie disposizioni anche alla luce delle richieste degli operatori interessati ad usufruire di questa opportunità. “Per questi bambini e per quelli con bisogni educativi speciali – si legge nell’ordinanza - le attività in presenza possono essere organizzate in gruppi stabili di massimo quattro bambini di gruppi e sezioni anche diversi, qualora fosse necessario per garantire l’inclusione scolastica ed educativa”. Al fine di sostenere concretamente con questa iniziativa le famiglie degli operatori che stanno affrontando la sfida più difficile contro il virus, la Provincia si sta confrontando con i Comuni per la definizione di ogni aspetto. L’obiettivo è di garantire il servizio già a partire dai primi giorni della prossima settimana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento