Scuola

Materne aperte anche a luglio, voto favorevole in commissione

Via libera alla norma collegata alla legge di bilancio

L'assessore provinciale all'istruzione Mirko Bisesti lo aveva già annunciato durante la sua audizione in prima commissione al momento della presentazione della manovra finanziaria. Ora c'è anche l'approvazione con il voto: le scuole dell'infanzia apriranno anche a luglio. Non solo: il numero massimo di bambini per sezione passa da 25 a 24. Ogni bambino in meno, stima la Pat, costerà circa 3 milioni di euro, ma "l’impatto finanziario è riassorbito nello stanziamento per la scuola dell’infanzia a fronte di un calo demografico importante, visto che stiamo parlando di 500 bambini in meno" ha detto Bisesti.

Nello specifico, l'articolo 13 del disegno di legge 120, è stato approvato con l'unico voto contrario di Lucia Coppola (Verdi) e l'astensione del Partito democratico e del Partito autonomista trentino tirolese. Nel suo intervento, la consigliera Coppola ha ribadito di essere "nettamente contraria" all’apertura delle scuole materne in luglio, con il relativo costo che sarebbe meglio speso per rafforzare i servizi di conciliazione famiglia/lavoro.

L'apertura delle materne a luglio non piace neanche ai sindacati di categoria, soprattutto alla luce delle trattative arenate per il rinnovo del contratto dei dipendenti del pubblico impiego. "È un investimento nel quale crediamo, in una situazione non facile e senza la volontà di toccare il ruolo delle insegnanti, ma cercando un dialogo con le parti sociali per la valorizzazione del merito" aveva replicato l'assessore Bisesti in audizione.

"Con gli enti gestori e i soggetti del privato sociale ci sarà un incontro chiarificatore nei prossimi giorni" ha assicurato l'assessore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materne aperte anche a luglio, voto favorevole in commissione
TrentoToday è in caricamento