menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli scolari di Serravalle che vanno a scuola utilizzando il servizio Pedibus

Gli scolari di Serravalle che vanno a scuola utilizzando il servizio Pedibus

Scuola, l'alternativa green agli spostamenti: anche ad Ala arriva il pedibus

Agli scolari sono stati donati un ombrello, un conta passi per bambini, maglie di identificazione e occhialini. Agli adulti volontari dei gillet ad alta visibilità

Ombrello anti-pioggia, un contapassi oppure una mantellina ad alta visibilità: ecco quanto serve al perfetto scolaro che va a scuola a piedi. Sono alcuni dei regali che il Comune di Ala ha voluto fare ai bambini che frequentano il pedibus, i gruppi organizzati e accompagnati nel tragitto da casa a scuola. L'assessore all'istruzione Gianni Saiani e i responsabili dei servizi comunali hanno incontrato i gruppi pedibus di Ala: a inizio dicembre quello di Serravalle e il 15 quello del centro. I gruppi sono condotti da un gruppo di volontari, per lo più genitori, che accompagnano a piedi i bambini, lungo un percorso prestabilito, dalle loro case fino all'ingresso delle scuole primarie. Un servizio ritenuto dal Comune stesso molto importante, perché garantisce la sicurezza dei bambini, fa bene all'ambiente evitando spostamenti in auto ed è anche educativo, perché insegna ai piccoli che ci si può spostare anche a piedi.

A Serravalle i bambini aderenti sono 11, con 12 volontari. Ad Ala prendono parte al pedibus una ventina di bambini, accompagnati ogni mattina in media da tre volontari, tra i quali anche un rappresentante dell'associazione Carabinieri. «A nome di tutta l'amministrazione comunale esprimo il più sentito ringraziamento nei confronti dei volontari del Progetto Pedibus - ha affermato l'assessore Saiani -, che con particolare gratitudine e generosità si mettono al servizio della comunità, garantendo un servizio di sostegno e supporto alle famiglie nel momento mattutino di accompagnamento dei propri figli a scuola. Un sostegno lodevole ed indiscusso nei confronti delle famiglie, che i volontari garantiscono durante il periodo di attività scolastica. Una generosa disponibilità che si concretizza anche come importante scambio intergenerazionale tra bambini e adulti che attraverso la quotidiana passeggiata di accompagnamento a scuola veicola pensieri, emozioni ed esperienze autentiche».

L' importanza di questo progetto è data anche dalla conseguente sensibilizzazione alla mobilità sostenibile e la conseguente limitazione, se non strettamente necessaria, dell'utilizzo delle macchine e delle autovetture private per recarsi a scuola. L'amministrazione comunale di Ala ha affermato che intende sostenere il progetto del pedibus, con il proposito di implementarlo nel corso dei prossimi anni, vista la sua grande utilità. Nei due incontri, gli scolari hanno ricevuto un dono alcuni gadget, tra cui un ombrello, un conta passi per bambini, maglie di identificazione, occhialini; gli adulti volontari hanno invece ricevuto un gillet ad alta visibilità; tutti i gadget recano lo stemma del Comune di Ala e il logo del pedibus.

I gruppi sono aperti, si può sempre aderire all'iniziativa, e questo non vale solo per gli scolari delle due scuole primarie, ma anche per i volontari. In entrambi i casi si può chiedere l'iscrizione o segnalare la propria disponibilità scrivendo a cultura@comune.ala.tn.it

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento