Prevenzione

Vaccino antinfluenzale, si parte lunedì: tutte le indicazioni

Da lunedì 17 ottobre somministrazioni dal proprio medico e nei centri vaccinali Apss

Da domani, lunedì 17 ottobre, sarà possibile vaccinarsi dal proprio medico o pediatra di famiglia oppure nei centri vaccinali dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Già aperte le prenotazioni al Cup online da qualche giorno.

L’influenza è una malattia infettiva causata da diversi tipi di virus che si trasmettono per via aerea, tramite le goccioline emesse con la tosse o gli starnuti, ma anche attraverso le mani che hanno avuto contatto con secrezioni respiratorie. I virus influenzali circolano soprattutto nella stagione fredda, causando molti casi di malattia, di ricovero e anche di morte. La vaccinazione è, ad oggi, lo strumento di prevenzione della malattia influenzale più semplice ed efficace, in grado di difendere l’organismo da un virus che, di anno in anno, può modificare le proprie caratteristiche. Il vaccino è sicuro, ben tollerato e solo raramente provoca effetti collaterali severi.

Gli anziani restano sempre il target prioritario per la vaccinazione antinfluenzale, ma la vaccinazione sarà gratuita per tutte le persone a rischio di avere complicanze e per le categorie maggiormente esposte al virus. Il vaccino è comunque consigliato a tutti coloro che vogliono evitare di ammalarsi di influenza.

La vaccinazione è raccomandata e offerta gratuitamente dal Servizio sanitario provinciale a:

  • medici e personale sanitario di assistenza
  • persone con più di 60 anni
  • donne in gravidanza e nel post partum
  • popolazione a rischio di età superiore a 6 mesi (malati cronici, familiari di soggetti ad alto rischio, caregiver etc.)
  • bambini dai 6 mesi ai 6 anni;
  • addetti ai servizi pubblici (forze di polizia e vigili del fuoco)
  • persone che per motivi di lavoro entrano in contatto con animali (allevatori, addetti al trasporto di animali vivi, macellatori, veterinari pubblici e privati etc.)
  • donatori di sangue
  • personale dei servizi socio-educativi, dell’infanzia e della scuola
  • personale addetto al trasporto pubblico
  • lavoratori al dettaglio di generi alimentari e della grande distribuzione.

Le persone fragili, per le quali l’influenza potrebbe costituire un problema di salute serio, possono vaccinarsi in qualsiasi momento della stagione influenzale.

Sono a disposizione e già stoccate presso i frigoriferi di Apss 90.000 dosi di vaccino pari al quantitativo somministrato alla popolazione target nel corso della campagna antinfluenzale 2021. Si punta a raggiungere un numero sempre maggiore di vaccinati soprattutto tra gli ultra65enni e tra le persone fragili e se necessario potranno essere messe a disposizione altre 18.000 dosi.

Per avere informazioni sulla vaccinazione e per la somministrazione è possibile rivolgersi al proprio medico o pediatra di famiglia, oppure prenotare la vaccinazione al Cup online nei centri vaccinali di Apss > prenotazione senza ricetta > vaccinazione antinfluenzale > spuntare la categoria di appartenenza > selezionare sede e orario.

I bambini con patologie croniche ricevono una lettera d’invito per la vaccinazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino antinfluenzale, si parte lunedì: tutte le indicazioni
TrentoToday è in caricamento