menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini anti-Covid, attenzione alla truffa

La Provincia autonoma di Trento lancia un appello di porre la massima attenzione ai falsi addetti che propongono il vaccino a domicilio

Una nuova truffa è stata segnalata a metà gennaio in Trentino: quella dei falsi addetti alle vaccinazioni anti-Covid a domicilio. A darne notizia è stata la Provincia autonoma di Trento nel pomeriggio di venerdì 15 gennaio. Alcuni cittadini, soprattutto della zona di Rovereto, hanno segnalato di essere stati contattati telefonicamente da persone che, spacciandosi per “operatori dell’azienda sanitaria” cercano di introdursi nelle case con il pretesto di effettuare le vaccinazioni anti Covid-19.

La Provincia ha preso distanza da queste situazioni, affermando che tale comportamento non rientra nelle modalità operative dell’Apss (Azienda provinciale per i servizi sanitari) e che nella provincia di Trento la proposta di vaccinazione a domicilio non è ancora iniziata. Le persone che dovessero essere contattate da sedicenti incaricati dell’azienda sanitaria sono invitate a informare le forze dell’ordine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi, oltre 300 nuovi casi

  • Attualità

    Incendio di Rovereto, circa 30 le persone evacuate e assistite

  • Attualità

    Focolaio San Bartolomeo, in isolamento 242 persone

  • Cronaca

    Infortunio sul lavoro: giovane elitrasportato in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento