rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Salute

Trentino, crescono le richieste di psicoterapia online

La maggior parte delle richieste in regione riguarda casi di depressione e stress/burnout

La chiamano “teleterapia” e sta a indicare la possibilità di fare psicoterapia online. Un fenomeno esploso con la pandemia ma che non sembra destinato a scomparire. Le richieste di terapia online, cresciute in tutta Italia, in Trentino-Alto Adige riguardano soprattutto casi di depressione (30,57 per cento delle recensioni secondo la piattaforma Serenis) e stress/burnout (20,96 per cento). Seguono le richieste di terapia di coppia (20,53), problemi legati all’adolescenza e all’ansia (entrambi al 13,97 per cento).

La piattaforma Serenis mette però anche in guardia dai rischi della teleterapia. “Il digitale - spiega il cofondatore Daniele Francescon - ha il grande pregio di rendere più accessibile il benessere mentale a partire dai costi, ma c’è anche il rischio di imbattersi in app sviluppate senza nessun supporto scientifico. Bisogna poi stare attenti agli abusi professionali, con psicologi o psicoterapeuti che operano senza averne i requisiti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentino, crescono le richieste di psicoterapia online

TrentoToday è in caricamento