Salute

Turisti e lavoratori stagionali possono vaccinarsi in Trentino

Attiva la sezione dedicata sul sito dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, nella pagina dedicata al Cup

Turisti e lavoratori non residenti possono prenotare il vaccino anti-Covid in Trentino, ad alcune condizioni. È stata infatti attivata la sezione dedicata sul sito dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, nella pagina dedicata al Cup (Centro unico di prenotazione) online. Possono usufruire del servizio quei turisti che si fermano in Trentino almeno tre/quattro settimane, il tempo necessario a concludere il ciclo vaccinale, oltre ai lavoratori impiegati nel turismo e nei servizi.

Inoltre, ci sono novità sui vaccini e le persone che hanno contratto l’infezione da Sars-CoV-2, le indicazioni sono state aggiornate con la nuova circolare ministeriale del 21 luglio. Per chi è guarito dal Covid-19 viene estesa la possibilità di ricevere l’unica dose di vaccino entro i 12 mesi, non più entro sei mesi come stabilito precedentemente. La somministrazione unica del vaccino andrebbe comunque fatta preferibilmente tra i tre e i sei mesi dalla guarigione. Per i soggetti con condizioni di immunodeficienza resta raccomandato il ciclo vaccinale completo.

Continua il trend di crescita delle prenotazioni, soprattutto per quanto riguarda le fasce più giovani. Nelle giornate di lunedì e martedì sono state più di 7.400 le prenotazioni totali (oltre 3.600 per la fascia 18-39 e oltre 1.500 per quella 12-17).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turisti e lavoratori stagionali possono vaccinarsi in Trentino

TrentoToday è in caricamento