menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbi non vaccinati esclusi dai soggiorni estivi della Provincia

A sollevare la questione il consigliere Borga, secondo cui il decreto Lorenzin non va applicato ad altre attività

Niente soggiorni estivi ai bambini non vaccinati: la questione è stata sollevata dal consigliere Rodolfo Borga che ha rivolto un'interrogazione alla Giunta per conoscere i motivi dell'esclusione. Secondo il consigliere infatti il decreto Lorenzin si limita alla scuola e non contempla obblighi per accedere ad altre atttività, quali i soggiorni estivi organizzati dalla provincia. 

Si tratterebbe dunque di un eccesso di zelo. Un limite in più, che il consigliere da sempre attento alla questione vaccini chiede di rivedere. 

"La questione - ha risposto  il presidente della Provincia Ugo Rossi - è stata affrontata senza applicare la legge in modo asettico anche perché ci sarebbero introdotte discriminazioni prima della fine delle verifiche dell’Azienda sanitaria. Lo stesso approccio viene adottato per i soggiorni socio–educativi quindi si stanno ultimando le verifiche e per tutti nello stesso momento si chiederà il requisito ai fini dell’iscrizione. Quindi, il modello è quello della scuola d’infanzia e dei nidi".

Secca la risposta d Borga: "evidentemente gli uffici non danno informazioni corrette alla Giunta. Un conto sono i servizi educativi per l’infanzia, altro i soggiorni socio educativi regolati da due norme diverse. A questi ultimi la normativa la legge Lorenzin, ha detto Borga, non va applicata". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento