Vitalizi, 3,8 milioni restituiti possono essere usati subito: presentati 35 progetti per giovani e famiglie

Nonostante i 63 "irriducibili" pronti a diffidare la Regione altri consiglieri hanno restituito circa 15 milioni di euro, di cui 3,8 disponibili da subito. la commissione presieduta da Violetta Plotegher valuterà quali progetti finanziare dei 35 presentati

Sebbene un nutrito gruppo di 63 ex consiglieri regionali (e mogli, comprese le vedove di qualche consigliere defunto) guidati da Claudio Taverna continuino la loro battaglia contro le restituzioni imposte dalla regione, a loro avviso in maniera anticostituzionale, altre decine di "ex" hanno incominciato a restituire i vitalizi erogati dalla Regione. Risultano finora restituiti 15,5 milioni di euro, di cui 3,8 sono giuridicamente "disponibili" da subito.

Che fine faranno? Le promesse erano quelle di riservare quei soldi ad un Fondo a sostegno di giovani e famiglie. Ad occuparsi dela questione è il quotidiano online Salto.bz che spiega come, per utilizzare quei 3,8 milioni di euro (una cifra mica da ridere, ma è solo una minima parte di quanto la Regione ha chiesto indietro) siano stati presentati 35 progetti, di cui 19 da enti del sociale altoatesino, e 16 da trentini. Spetterà ora alla commissione presieduta dall'assessore regionale alle politiche sociali Violetta Plotegher (PD) scegliere quali progetti finanziare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento