Una via di Trento intitolata a Norma Cossetto, vittima delle Foibe

la Lega chiede l'intitolazione di una via alla vittima delle Foibe la cui vicenda è narrata nel film Red Land, recentemente proiettato al cinema Astra

Una via intitolata a Norma Cossetto, vittima delle Foibe. Lo chiede il gruppo consiliare comunale della Lega nord con una mozione che sarà discussa in aula. Non solo: nellamozione si chiede anche una nuova targa per le Vittime delle Foibe visto che quella in largo Pigarelli, distrutta dai contestatori qualche anno fa, è stata sostituita con una di plexiglass. Soluzione che, tral'altro, non l'ha messa al sicuro da altri vandalismi.

"Il Gruppo consiliare della Lega chiederà l’intitolazione di una via cittadina alla medaglia d’oro Norma Cossetto a testimonianza del fatto e, per non dimenticare, che si deve portare rispetto a qualsiasi donna vittima di stupro e che non si può accettare alcuna forma di stupro politico" si legge nella nota.

La vicenda di Norma Cossetto è tornata alla ribalta in occasione del Giorno del Ricordo quest'anno, visto che la ricorrenza ha visto in contemporanea l'uscita nelle sale del film Red Land, prodotto da Rai Cinema. Il film è stato proiettato anche a Trento, in un evento organizzato dall'Associazione esuli istriani che ha visto il patrocinio del Comune e della Provincia. Il cinema è stato preso di mira dagli antagonisti che hanno vandalizzato con scritte i muri esterni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

Torna su
TrentoToday è in caricamento