menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Skinhead veneti a Rovereto: "Sulla questione profughi amministrazione comunale imbelle"

La notizia che 150 nuovi profughi sarebbero in arrivo, per decisione dello Stato, in Trntino e precisamente a Rovereto, è arrivata anche in Veneto tant'è che ieri pomeriggio la città della quercia è stata teatro di una manifestazione degli attivisti di Veneto Fronte Skinheads che hanno sfilato, in una trentina, per le vie del centro fino al Castello, sede del Museo della guerra, "simbolo vivente di amor patrio e di difesa valorosa della Nazione
dall'invasore" scrivono in un comunicato spedito questa mattina alla nostra redazione.

"Siamo sempre pronti a salire sulle barricate per difendere la nostra amata patria - prosegue la nota - e così saremo disposti a fare anche a Rovereto per smascherare amministrazioni comunali imbelli che stanno lavorando contro gli interessi della nostra gente per mero tornaconto personale". Non è la prima volta che gli skinheads veneti manifestano a Rovereto per problemi riguardanti l'immigrazione: tra le altre vi fu anche una manifestazione al campo profughi di Marco alcuni giorni prima del presunto caso di stupro, ora archiviato per insufficienza di prove. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento