rotate-mobile
Politica Centro storico / Piazza Dante

Valdastico: lo sdegno del PD. Forza Italia: "Noi favorevoli da sempre"

L'apertura alla Valdastico ha aperto anche una crepa nella maggioranza: il PD oggi ribadisce la sua contrarietà all'opera in caso di voto. Degasperi (M5S) punta il dito contro l'incoerenza rispetto ai progetti di potenziamento della ferrovia, Borga (CT) interroga

L'apertura dell'amministrazione provinciale verso la Valdastico rischia di aprire anche una spaccatura nella maggioranza del consiglio provinciale. Dopo le dichiarazioni del presidente Rossi e dell'assessore Gilmozzi, disposti a riconsiderare (eccome) la faccenda il Partito Democratico del Trentino (già gravato da problemi interni) lancia un'invettiva all'alleato del centrosinistra autonomista. In realtà si tratta di ribadire una posizione storica del PD locale, da sempre contrario alla Valdastico.

"Un’opera infrastrutturale costosa, inutile e dannosa. Un progetto autostradale trito e inadeguato, incoerente con l’obiettivo di spostare il traffico su rotaia e che - significativamente - il programma di governo della coalizione di Centrosinistra autonomista non prevede. Un'idea bocciata, nelle versioni fino ad oggi conosciute, non da posizioni ideologiche ma dai numeri" si legge in una nota pubblicata oggi dal partito. Beninteso che qualora si fosse chiamati a votare i consiglieri democratici assicurano fin d'ora il proprio "no". 

Tante le reazioni all'interno dell'emiciclo (manca ovviamente una presa di posizione del Patt): il Movimento Cinque Stelle accusa la Giunta di incoerenza rispetto al progetto di incentivare il trasporto su rotaia lungo l'asse dell'Adige. Le parole con cui nel comunicato si descrive l'opera sono, curiosamente, le stesse usate dal PD: "inutile e annosa". Sempre dalle minoranze arriva l'interrogazione del consigliere di Civica Trentina Rodolfo Borga che chiede conto alla Giunta del cambio di rotta che ha lasciato attoniti i comuni (naturalmente anche quelli governati dal centrosinistra) interessati dal progetto.

Anche il consigliere di Forza Italia Giacomo Bezzi rivendica la sua posizione "storica", di segno opposto però: "Siamo da sempre favorevoli all'opera e la Giunta trova in noi pieno appoggio - si legge in una nota - questo è un passo importante che finalmente darà modo al Trentino ed in particolar modo alla Valsugana di sbloccare una situazione invivibile ed incomprensibile". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valdastico: lo sdegno del PD. Forza Italia: "Noi favorevoli da sempre"

TrentoToday è in caricamento