Trento, il nuovo assessore alla mobilità e Ezio Facchin

Dopo l'uscita di Paolo Zanella, il sindaco Franco Ianeselli ha dato a lui la delega a mobilità, transizione ecologica e Beni comuni

Ezio Facchin

Dopo l'uscita di Paolo Zanella dalla Giunta del Comune di Trento, il sindaco Franco Ianeselli ha nominato il nuovo assessore che curerà le delghe a transizione ecologica, mobilità, partecipazione e beni comuni. La scelta comunicata martedì 24 novembre, attraverso un comunicato stampa, è ricaduta su Ezio Facchin, ingegnere, con una lunga esperienza nel campo dei trasporti maturata in svariate posizioni di vertice nelle Ferrovie dello Stato, alla Trentino trasporti, di cui è stato presidente, e come commissario straordinario del Governo per la realizzazione delle opere di accesso al tunnel del Brennero e del quadruplicamento della tratta Fortezza-Verona. Facchin prende il posto di Paolo Zanella, che ha lasciato la Giunta per il Consiglio provinciale.

«Dopo l'incidente di percorso legato alle dimissioni improvvise di Paolo Zanella - commenta il sindaco Ianeselli -, abbiamo pensato che questa impasse andava superata facendo entrare in campo una riserva della Repubblica o, meglio, dell'Autonomia. Per questo abbiamo chiesto a Ezio Facchin, autorità indiscussa nel campo dei trasporti pubblici e collettivi, di aiutarci a  riprogettare la mobilità cittadina all'insegna della sostenibilità. Facchin avrà il difficile compito di far diventare cantieri le tante idee, dalla tramvia alla stazione ipogea, che in questi anni hanno trovato consensi, ma non la necessaria concretezza». Un saluto e un augurio del sindaco sono stati indirizzati anche a Zanella: «Sono sicuro che continueremo a collaborare, seppure in un modo diverso da quello che avevamo preventivato. Gli auguro buon lavoro in consiglio provinciale, dove porterà la passione e l'impegno dimostrati in queste prime settimane in Giunta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento