Indennità della Giunta, il consiglio decide di non tagliare

L'aula ha respinto con 19 voti contrari della maggioranza, escluso Bruno Firmani, astenuto, e 13 a favore dell'opposizione, il ddl della Lega Nord che dimezzava gli emolumenti destinati ai membri dell'esecutivo

Il Consiglio provinciale di Trento ha deciso stamani di non tagliare le indennità riconosciute ai componenti della Giunta. L'aula ha infatti respinto con 19 voti contrari della maggioranza, escluso Bruno Firmani, astenuto, e 13 a favore dell'opposizione, il disegno di legge proposto dalla Lega Nord Trentino con Giuseppe Filippin. Il testo mirava a modificare la normativa vigente per dimezzare, in sostanza, gli emolumenti destinati ai membri dell'esecutivo. L'assemblea ha invece approvato il disegno di legge proposto dal consigliere Claudio Eccher della Civica (assieme ai colleghi Nerio Giovanazzi di Amministrare il Trentino e Marco Sembenotti, della Civica per Divina), che prevede da un lato l'individuazione anche in Trentino di aree idonee dove addestrare e allenare cani da caccia. 

 
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

Torna su
TrentoToday è in caricamento