Politica Centro storico

Consiglio, bocciato il taglio delle indennità all'Ufficio di presidenza

Il Consiglio ha bocciato a larga maggioranza la proposta di mozione dell'Italia dei valori per ridurre le indennità dei componenti dell'Ufficio di presidenza. Messa ai voti la mozione è stata cassata con 2 favorevoli, 22 contrari e 1 astenuto

Il consiglio provinciale ha bocciato a larga maggioranza la proposta di mozione dell'Italia dei valori (proponente Bruno Firmani) per ridurre le indennità dei componenti dell’Ufficio di presidenza del Consiglio. Messa ai voti, la mozione è stata cassata con 2 favorevoli, 22 contrari e 1 astenuto.

"Abbiamo tagliato non pochi costi della politica – ha detto il proponente – ma ora chiedo di ridimensionare gli emolumenti extra di presidente (Bruno Dorigatti, ndr) e vicepresidente (Claudio Eccher, ndr), nonché di azzerare quelli dei tre segretari questori (Renzo Anderle dell'Upt, Pino Morandini del Pdl e Alessandro Savoi della Lega Nord, ndr)". Il consigliere Idv ha chiesto il voto segreto - una possibilità in più per far passare il documento - ma non sono state raggiunte le adesioni richieste da regolamento. 

Un consigliere del Pdl ha detto di volersi astenere, non condividendo la proposta, perché non tiene conto dei compiti aggiuntivi richiesti ai componenti dell’Ufficio di presidenza rispetto ai consiglieri semplici. La Lega Nord Trentino ha difeso la congruità delle indennità messe in discussione, definendo “populista e indegna” (da che pulpito) la proposta dell’Idv. Il segretario questore dell’Upt ha detto che tagli ce ne sono già stati e questo ulteriore ha il sapore di una "mortificazione inopportuna del ruolo istituzionale" di chi guida l’assemblea legislativa. Il proponente ha replicato che non sono le indennità e i soldi a tutelare l’importanza e l’onorabilità di una carica istituzionale. Il Presidente del Consiglio ha poi informato che si sta lavorando per la stesura delle puntuali modifiche regolamentari destinate a completare la riforma dei costi della politica in Consiglio provinciale, in attuazione della normativa di recente emanata dallo Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio, bocciato il taglio delle indennità all'Ufficio di presidenza
TrentoToday è in caricamento