menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incompatibilità di Frachetti, il consiglio si divide

Il testo presentato in aula dal presidente Renato Pegoretti ha suscitato molte perplessità sia dalla maggioranza, in particolare dal consigliere Dario Maestranzi, sia dall'opposizione di centrodestra con il Pdl

Il Consiglio comunale di Trento ha avviato l'esame dei 40 ordini del giorno collegati al bilancio 2012-2014 approvato il 30 marzo. Due i documenti discussi: l'ordine del giorno sulla riforma dell'assistenza domiciliare presentato dal consigliere Claudio Cia di Civica per Trento, sottoscritto da tutti i gruppi del centro destra, e il testo del Pdl per contrastare il fenomeno della prostituzione, in particolare nei quartieri di Gardolo e San Martino. Entrambi i documenti sono stati bocciati. Il Consiglio ha inoltre dichiarato l'incompatibilita' del consigliere Piergiorgio Frachetti del Patt relativa ad una lite pendente con il Comune (due i ricorsi promossi contro l'amministrazione).

Il testo presentato in aula dal presidente Renato Pegoretti ha suscitato nel merito molte perplessità sia dalla maggioranza, in particolare dal consigliere Dario Maestranzi, sia dall’opposizione di centrodestra con il Pdl che attraverso il capogruppo Nicola Giuliano ha invitato ad astenersi dal voto per mandare un segnale chiaro al consiglio regionale sulla necessità di rivedere la norma in questione. Più moderata la posizione del Pd con Daniele Bornancin che ha proposto semmai di arrivare a sollecitare Piazza Dante per modificare il testo unico. Posizione condivisa anche da Giorgio Manuali di Insieme per Trento che ha suggerito di codificare la proposta in un ordine del giorno bipartisan, suscitando anche l’appoggio dell’Upt, della consigliera Giovanna Giugni e di Paolo Zanlucchi. A favore dell’astensione, invece, si sono espressi la Civica per Trento con Claudio Cia e la consigliera Gabriella Maffioletti di Insieme per Trento. Alla fine la delibera è passata con 26 sì, 15 astenuti e 4 non votanti. Adesso il consigliere Frachetti ha dieci giorni di tempo per presentare le proprie controdeduzioni, quindi l’aula voterà nuovamente.
 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Attualità

L'estate 2021 tra distanziamento e mascherine: come sarà

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Cucciolo di orso trovato morto sul Monte Bondone

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, i dati del 6 maggio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento