Politica

Trento, vendita di fiori in strada. Zanetti: "Quali regole?"

La consigliera: "Sarebbe importante conoscere che tipo di organizzazione regolava e regola attualmente tale commercio di fiori in città che si pone evidentemente in parallelo con gli esercizi commerciali specializzati nel settore"

Vendita di fiori e accattonaggio sono presenti anche a Trento e a chiedere delucidazioni in merito alle vendite su strada è stata la consigliere in opposizione, Silvia Zanetti. "Da decenni per le vie di Trento è evidente la presenza di individui che indisturbati operano con l’insistenza da accattonaggio, con o senza animali, oppure con l’incessante vendita di fiori o piante - scrive Zanetti -. A tale proposito, relativamente alla vendita di fiori, sarebbe importante conoscere che tipo di organizzazione regolava e regola attualmente tale commercio di fiori in città che si pone evidentemente in parallelo con gli esercizi commerciali specializzati nel settore. A partire dall’acquisto mattutino dei mazzi di fiori da parte dei venditori (da chi, dove e come?) al post-vendita del mazzo stesso (incasso)". 

L'interrogazione di Zanetti si concentra, soprattutto sulla vendita dei piante e fiori: "Non è dato alla scrivente sapere se tali attività siano poste in essere nel rispetto delle vigenti normative commerciali e fiscali - sottolinea la consigliera -. Tale fenomeno della vendita delle piante e dei fiori persiste tutto l’anno con un significativo incremento in occasione di certe ricorrenze, come ad esempio quella della commemorazione dei defunti. Innegabile che l’amministrazione comunale aveva negli anni ed ha, ancora di più oggi, l’onere di sollecitare alle autorità competenti la verifica ed eventualmente la cessazione di quello che, da simpatico costume anche romantico, è diventata una vera e propria presenza fissa e non richiesta per gli esercenti pubblici ed i loro clienti". 

La consigliera interroga il sindaco Franco Ianseselli e la Giunta per sapere se: 

1. se l’amministrazione comunale abbia avviato un confronto con le Forze dell’Ordine preposte al fine di verificare la regolarità del commercio di fiori e piante (per strada) nella città di Trento; 
2. in ipotesi di risposta positiva, come è regolato tale commercio sul territorio comunale;
3. in ipotesi di risposta negativa, quali azioni/interventi intende intraprendere l’amministrazione comunale, unitamente alle Forze dell’Ordine, al fine di verificare come è regolato tale commercio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, vendita di fiori in strada. Zanetti: "Quali regole?"

TrentoToday è in caricamento