Visite cardiologiche pediatriche: al 90% appuntamento dopo 7 mesi

Questi tempi di attesa riguardano le visite programmate che per definizione indicano l’assenza di condizioni cliniche tali da giustificare periodi più brevi

"Il tempo medio di attesa delle visite di controllo cardiologiche pediatriche è pari a 134 giorni (4 mesi e 14 giorni), mentre nel 90% dei pazienti il controllo viene assicurato entro 210 giorni (7 mesi)". Lo afferma l’assessore alla salute, Luca Zeni, rispondendo ad un’interrogazione di Claudio Civettini, consigliere provinciale del gruppo Civica Trentina. L'assessore precisa che questi tempi di attesa riguardano le visite programmate che per definizione indicano l’assenza di condizioni cliniche tali da giustificare periodi più brevi.

Inoltre i tempi dipendono dai periodi stabiliti dal Medico specialista in occasione della visita (ad esempio: se la persona deve effettuare il controllo dopo 6 mesi, al monitoraggio sui tempi di attesa risulterà un tempo medio di 6 mesi (180 giorni). Zeni ricorda anche che nel 2016 si è verificata una temporanea riduzione di Medici pediatri con specifiche competenze cardiologiche, quindi gli intervalli di attesa di sono allungati. Tuttavia, conclude l’assessore, i responsabili sanitari di Apss si stanno adoperando per risolvere il problema.​
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Tragedia a Preore, auto esce di strada: è deceduta una persona

Torna su
TrentoToday è in caricamento