menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consiglio provinciale: tagli a consulenze, mostre e convegni

Mezzo milione di euro: questi il quadro finanziario e contabile di palazzo Trentini, illustrato questa mattina dal presidente Bruno Dorigatti ai capigruppo, che presenta una contrazione di quasi tutte le voci di spesa

La proposta di bilancio di previsione per il 2013 del Consiglio provinciale presenta una spesa complessiva di poco superiore ai 13 milioni di euro (13.102.780) con una diminuzione, rispetto al 2012, di 573.986,98 euro, pari al 4,20%. Questo in sintesi il quadro finanziario e contabile di palazzo Trentini, illustrato questa mattina dal presidente Bruno Dorigatti ai capigruppo, che presenta una contrazione diffusa di quasi tutte le voci con tagli che arrivano anche al 50% come nel caso delle consulenze dei gruppi o alle spese per manifestazioni, mostre e convegni.

Fra i capitoli che registrano maggior contrazione figurano quelle delle consulenze dei gruppi (si passa dai 150 mila euro a 75 mila), delle consulenze di palazzo Trentini (da 80.000 a 50.000 mila euro), delle manifestazioni e convegni (con una riduzione di 90 mila euro), dei patrocini e contributi (meno 30mila euro) dell'informazione (meno 90 mila euro), delle visite guidate (meno 50 mila euro), del Comitato per le telecomunicazioni (meno 35 mila euro), sino alle spese riservate del presidente che, non essendo mai state utilizzate, sono state completamente azzerate.
 
C'è poi il capitolo dei consiglieri e dei gruppi. Nel primo caso la riduzione di spesa per rimborsi cala di 30 mila euro, nel secondo caso, i gruppi si vedono diminuite le sovvenzioni di 123 mila euro (passando dalle attuali 615 mila a 492 mila euro). Questa riduzione è stata presa in piena autonomia dal Consiglio provinciale (ben prima che la questione fosse oggetto di interesse per il Governo nazionale) e potrà essere ulteriormente variata a seguito della conversione in legge del decreto governativo. A queste riduzioni si aggiungono, come detto, i 75 mila euro per le consulenze.
 
Una sola la voce in incremento, quella dell'informatizzazione, considerata un investimento per i prossimi anni in quanto fonte di risparmi (tempo, carta, snellimento di procedure, ecc..). Rimane invece aperta la questione delle locazioni (fra cui le sedi dei gruppi consiliari) che incidono per oltre un milione di euro sul bilancio e per la quale è in corso, come noto, una trattativa con l'INAIL per l'uso dello stabile di via Gazzoletti di proprietà della Provincia.
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento