menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incentivi a chi distribuisce le eccedenze alimentari, la mozione in aula

Incentivi ad imprese agricole, commerciali e della ristorazione che operano a favore di associazioni di volontariato per redistribuire cibo avanzato o in eccesso

Arriverà in aula domani, alla riapertura dei lavori del Consiglio provinciale, il testo unificato del disegno di legge 149 "Riduzione degli sprechi, recupero e distribuzione delle eccedenze alimentari e non alimentari e dei prodotti farmaceutici e modifiche di leggi provinciali connessei" proposto da Chiara Avanzo (Patt), Waletr Viola (Progetto Trentino) e Mattia Civico (Pd).

Il testo prevede che la Provincia assegni contributi finanziari importanti, anche fino alla copertura totale delle spese, ad esempio per magazzini e mezzi di trasporto, a sostegno delle associazioni di volontariato attive in questo campo, e l'istituzione di un apposito tavolo di coordinamento con rappresentanti dell'ente pubblico e del terzo settore. Potranno anche essere aumentati gli incentivi alle imprese agricole, commerciali e della ristorazione che decidono di operare a favore del recupero e della distribuzione delle eccedenze di cibo e altri prodotti.

La discussione sarà preceduta da un'altra mozione, che è stata anticipata all'ordine del giorno per motivi d'urgenza: quella delle minoranze che chhiede alla Provincia di sospendere  per un anno le sanzioni previste dal decreto Lorenzin per i genitori che non abbiano ancora vaccinato i figli in età scolare. La mozione è stata in parte "bruciata" dalla delibera di giunta, varata alla vigilia dell'avvio delle lezioni, che riguarda però solamente i bambini fino a 6 anni, clicca qui...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento