rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Perplessità

Euregio: per i sindacati è “Molta forma e poca sostanza”

Cgil, Cisl e Uil critiche dopo l’ultima riunione per l’assenza dei temi di lavoro e ambiente

“Molta forma e poca sostanza”. È così che le componenti trentine di Cgil, Cisl e Uil sintetizzano  il programma di attività della giunta dell’Euregio per il 2023 lamentando, tra le varie cose, l’assenza di riferimenti al lavoro, con un richiamo alla proposta sindacale di rafforzare l’analisi del mercato del lavoro facendo convergere le banche dati sulle dinamiche dell’occupazione in Trentino, Alto Adige e Tirolo.

E poi la questione ambientale: “La transizione ecologica e l’emergenza energetica sono priorità che vanno affrontate insieme, soprattutto per territori piccoli come i nostri che possono nella collaborazione trovare spazi di sperimentazione, investimento e tutela della risorse primarie per le nostre economie, il nostro territorio. Sotto la presidenza Fugatti ci saremmo attesi una spinta in più, che dimostrasse l’importanza di condividere scelte strategiche. Invece non è stato così” commentano i segretari provinciali Andrea Grosselli, Michele Bezzi e Walter Alotti.

I sindacalisti poi aggiungono: “Il Programma stanzia risorse ingenti per la ricerca scientifica. E di questo va dato atto ai tre territori. Ma possiamo davvero essere attrattivi solo se scommettiamo su un nuovo modello di sviluppo equo e sostenibile che parta anche dalla capacità di mettere in comune buone pratiche per la formazione continua e l’apprendimento di nuove professionalità. Su questo fronte serve maggiore coraggio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Euregio: per i sindacati è “Molta forma e poca sostanza”

TrentoToday è in caricamento