menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giunta comunale: edilizia scolastica, Prg e sicurezza

Conferenza stampa di Giunta oggi, il sindaco Andreatta: "Avanti con telecamere ed illuminazione ma la lotta al degrado si fa anche con prevenzione ed informazione"

Oltre 8 milioni di investimenti sull'edilizia scolastica, che aumentano a 15 se si conteggiano anche gli interventi sugli asili nido. Ma anche interventi di sostegno economico alle famiglie, una nuova pianificazione urbanistica con la revisione del Prg all'orizzonte, mobilità, sicurezza e ambiente. La Giunta comunale di Trento ed i capigruppo di maggioranza del 'centrosinistra autonomista' hanno fatto oggi il punto sugli ultimi due anni e mezzo di mandato, sui progetti avviati e sulle linee guida per il futuro della coalizione. Il sindaco, Alessandro Andreatta, ha sottolineato di essere "orgoglioso di quanto fatto. Nuove opere, nuovi luoghi di incontro per la comunità. Mi sento di dire grazie ai cittadini, che spesso forniscono idee e suggerimenti. Ma grazie anche ai partiti, io credo nei partiti. Tante volte sono bistrattati ma per fortuna ci sono, viste tutte le fatiche anche di questo particolare momento storico".

A marzo, inoltre in Consiglio comunale arriveranno gli obiettivi per la revisione del Piano regolatore generale. "Lo scorso anno siamo passati con gli indirizzi di tipo politico in Consiglio comunale. Adesso il passaggio sarà su base tecnica. Si entra nella concretezza dei temi, per esempio sulle misure minime degli alloggi, che sono di 36 metri quadrati, quindi pensiamo ad esempio ad un obbligo di avere almeno due stanze pensando al futuro e all'assistenza domiciliare agli anziani. Altro esempio è lo stop al consumo di territorio: diamo qualche possibilità in più dove già ci sono case o ove non si sono potute fare, magari per qualche errore per qualche metro quadrato in meno. Lavoriamo riqualificando quello che c'è per non consumare territorio, ma diamo anche possibilità concreta di intervenire", ha spiegato Andreatta.

Sul tema sicurezza, argomento sensibile, Andreatta assicura: "Avanti con le telecamere, avanti con l'illuminazione, avanti con il mettere mano alle zone degradate, perché una zona degradata può diventare pericolosa per la sicurezza. Quindi dobbiamo lavorare sul tessuto cittadino. Ma vuol dire anche prevedere più agenti, come chiede la gente, e trovare le risorse. Ma fare anche più prevenzione ed informazione, oltre che valutare la possibilità di ampliare l'orario in cui i vigili lavorano. Tutta una serie di cose che stiamo facendo. Ma non basta una modalità d'intervento: serve un insieme di fattori". Dopo l'intervento del sindaco sono intervenuti i capigruppo Massimo Ducati (Cantiere civico), Lucia Coppola (Verdi), Alberto Pattini (Patt), Paolo Serra (Pd) e Salvatore Panetta (Misto). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Dpcm, cosa cambierà?

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, sintesi del nuovo Dpcm

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, un altro lutto e +220 contagi

  • Attualità

    Sicor, sostegno da "tute blu" e studenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento