menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salvini a Pinzolo: "Sono stufo di parlare, andiamo a governare"

Sul palco della festa della Lega mezzo'ora di comizio, sempre più in salsa elettorale.

Dal palco dell'ottava festa della Lega Nord a Pinzolo Matteo Salvini chiede instancabilmente l'appoggio, elettorale, dei tanti trentini, ed altoatesini, accorsi ad ascoltarlo. La frase "quando saremo al Governo" ricorre più volte nell'intervento, non più lungo di mezz'ora, del leader del Carroccio che candidamente ammette: "sono stufo di parlare, non vedo l'ora di essere messo alla prova del Governo". 

Presentatosi sul palco con la polo della Polizia Penitenziaria ("i veri detenuti delle carceri italiane sono quelli che ci lavorano"), vezzo che lo ha già esposto al rischio di denuncia, Salvini ha concentrato nel breve intervento tutti i cavalli di battaglia (Boldrini, zingari, carne di maiale, castrazione chimica per pedofili e stupratori, abbasseremo le tasse, via la legge Fornero) lanciando a più riprese l'appello al voto. Quando? "Secondo me si voterà tra febbraio e marzo". 

Ribadita l'alleanza con il Cavaliere, notizia di questi giorni, in un passaggio sull'eliminazione delle Prefetture: "la proporremo a Berlusconi, elimineremo i Prefetti dalla  faccia della Terra e daremo poteri ai sindaci". Un accenno infine alle elezioni provinciali: "lo slogan sarà 'Prima gli Italiani'" per poi correggersi, "Prima i trentini", ed infine concludere sinteticamente con "Prima la nostra gente". "Poi, se avanza qualcosa, il resto del Mondo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rifugio sommerso dalla neve, i gestori chiedono aiuto ai trentini

Attualità

Chiusa per pericolo valanghe l'area del Mugon sul Monte Bondone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento