Salvini a Pinzolo: "Hitler e Stalin stessa feccia"

Commentando le vicende attorno alla Commissione voluta da Liliana Segre Salvini si guarda bene dal nominare Mussolini

Salvini in diretta dal Sarca

"Al governo tra un po' tassano le pietre, tassano l'aria, tassano la trota" Salvini ironizza in diretta dal fiume Sarca con l'immancabile felpa di Pinzolo, ormai sua base logistica per "qualche ora di relax", ma non solo: un quarto d'ora di auto-intervista in diretta facebook. Un commento quotidiano alle notizie, alla situazione politica, ma anche "un pensiero a chi ci guarda da lassù", vista la celebrazione dei Defunti.

Salvini alla festa della Pro Loco di Mavignola

"Sbarcano più immigrati di prima, le ONG ormai infrangono le leggi, questo è il governo più di sinistra della storia della Repubblica, ma non rappresenta nessuno - attacca Salvini dal telefonino - La Lega da sola ha più voti di PD e M5S, come ha detto oggi Libero, il centrodestra ha dato prova di grande unità e adesso tocca all'Emilia Romagna dove dopo 50 anni ci sarà finalmente un cambio: il merito, e non più le tessere giuste di partito".

"Dire che non è esistito l'Olocausto è una cosa che meriterebbe delle cure da uno bravo, altra cosa è dire che gli italiani hanno una storia, una cultura, una dignità che non può essere svenduta - dice poi Salvini, affrettandosi ad aggiungere - "per me Hitler e Stalin stessa feccia. Secondo qualche cretino dare le case popolari prima agli italiani è razzismo. Questa è una bella commissione sovietica, che nemmeno Geroge Orwell aveva immaginato". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla faccia del "relax", come ha detto lui, l'ex vicepremier ha continuato a postare quasi ossessivamente foto e video dalla località turistica trentina: una seconda diretta sotto la neve, una foto con la figlia, un'altra con una palla di neve indirizzata agli avversari. Fin qui tutto normale. A far storcere il naso è stato, però, il comuncato stampa ufficiale della Provincia con il quale è stata diffusa la foto che lo ritrae al centro della festa per l'anniversario di fondazione della Pro Loco di sant'Antonio di Mavignola, insieme al presidente Fugatti e ad alcuni membri della Lega locale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Limiti di velocità solo per le moto sulle strade di montagna

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento