rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Centro storico / Via Renato Lunelli, 64

Rottura nell'Upt: Mellarini non si dimette, Dellai lascia il partito

Il segretario eletto dal congresso il 23 gennaio ha chiarito: "non mi dimetto da assessore". Bocciata la proposta Andreolli-Dellai di un anno di transizione retto da un comitato. Il 5 marzo la votazione per togliere l'imcompatibilità

Da ieri sera l'Upt proseguirà il suo cammino senza Lorenzo Dellai. Il parlamentino ha bocciato la proposta dell'ex governatore in tandem con Tarcisio Andreolli per un comitato straordinario in grado di accompagnare il partito ad un nuovo congresso entro un anno. Mellarini ha chiarito di non volersi dimettere da assessore e di voler tenere il partito saldamente all'interno del centrosinistra autonomista. Il 5 marzo il parlamentino si riunirà per votare la modifica dello statuto che prevede l'imcompatibilità della carica di segretario con quella di assessore provinciale. Il partito è stato affidato alla presidenza di Fabio Pipinato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rottura nell'Upt: Mellarini non si dimette, Dellai lascia il partito

TrentoToday è in caricamento