Lunedì, 18 Ottobre 2021
Politica Centro storico / Via Rodolfo Belenzani

Rimpasto di giunta, Mellarini in odore di dimissioni

L'Upt si lecca le ferite dopo il rimpasto in giunta comunale a Trento dal quale è uscita pesantemente sconfitta. Il segretario Tiziano Mellarini potrebbe rimettere il mandato e indire un nuovo congresso all'inizio della prossima settimana

Dopo il rimpasto in giunta comunale a Trento, che doveva servire a rinforzare la coalizione e la posizione del sindaco Andreatta, emerge invece un indebolimento generale di tutti gli attori della lunga telenovela che ha tenuto in scacco per oltre sei mesi palazzo Thun.

A pagare il conto più salato è sicuramente l'Upt, messa all'angolo da un accordo con il Patt, con i consiglieri Panetta e Castelli rimasti a secco e con il vice sindaco Biasioli, costretto a rinunciare alla delega al Prg. Tornano dunque a farsi più concrete le voci delle dimissioni del segretario Tiziano Mellarini e di un nuovo congresso.

Uscito sconfitto dal duello interno con il Cantiere Civico di Lorenzo Dellai (che ha chiesto ed ottenuto di risparmiare dal sacrificio l'assessora Chiara Maule), ora Mellarini potrebbe gettare la spugna e portare il partito ad un nuovo congresso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimpasto di giunta, Mellarini in odore di dimissioni

TrentoToday è in caricamento