Politica Centro storico / Piazza Dante

Riforma dello Statuto: prima riunione della Consulta

Sette nuclei tematici, con una relazione finale che sarà resa pubblica "per sollecitare la partecipazione della comunità trentina", ha detto il presidente Falcon

La Consulta che lavorerà alla riforma dello Statuto renderà pubblici i documenti che verranno redatti alla conclusione di ogni seduta. E' quanto emerso ieri nella prima riunione dell'organo consultivo che avrà il compito di elaborare una proposta di riforma entro 120 giorni. In questo arco temporale la Consulta si riunirà 7 volte, il lunedì pomeriggio ogni 15 giorni, affrontando di volta in volta un tema.

I nuclei tematici proposti dal presidente Falcon, riportati in una nota, sono i seguenti: (1) Territorio, popolazione, caratteri, tradizioni, valori di autogoverno, Euregio; (2) Province autonome e Regione; (3) Tutela delle minoranze linguistiche; (4) Ambiti e competenze di autonomia, partecipazione alle decisioni statali e UE; (5) Comuni e forme associative (inclusa partecipazione alle decisioni del livello provinciale e regionale); (6) Istituti di democrazia diretta e partecipativa, principi di amministrazione; (7) Risorse e vincoli finanziari. Ogni nucleo tematico potrà essere approfondito da gruppi di lavoro dedicati e, come detto, per ogni tema sarà reso pubblico un documento finale "in modo da aprire la partecipazione dei cittadini anche prima della scadenza dei 120 giorni", ha concluso Falcon. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma dello Statuto: prima riunione della Consulta

TrentoToday è in caricamento