menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prosegue la riforma dei dirigenti, Rossi: "Meno burocrati e più manager"

"Oggi per premiare qualcuno dobbiamo creare un ufficio apposta", non sarà più così, almeno negli intenti del presidente Ugo Rossi che ha illustrato alla prima commissione il disegno di legge che porta la sua firma, per la riforma della dirigenza provinciale

Prosegue il progetto di riforma della dirigenza provinciale: il disegno di legge che porta la firma del presidente Ugo Rossi è approdato in prima commissione. "Abbiamo scelto di partire dalla dirigenza per riformare la pubblica amministrazione" ha detto Rossi "comprese le società di sistema".

Meno burocrati e più manager, è uno degli slogan della riforma: i concorsi saranno più aperti a professionalità esterne, carriere per merito e non per anzianità di servizio e, come già annunciato, mai più incarichi a vita. Un'altro punto del ddl riguarda la creazione di un albo unico per i dirigenti: ad oggi i dirigenti delle società di sistema appartengono ad un albo diverso da quello dei dirigenti della Provincia. Il disegno di legge prevede infine la nascita di una nuova figura professionale, che Rossi ha chiamato, in inglese, "professional".

Secondo quanto ha spiegato il presidente alla commissione dovrebbe trattarsi di professionisti che non devono per forza essere dirigenti per ottenere un avanzamento di carriera: "oggi per premiare qualcuno dobbiamo creare un ufficio, mentre con il ddl si dà una possibilità alle professionalità più specialistiche, introducendo la figura del professional, di avanzare nella carriera senza che abbiano bisogno di coordinare altre persone". In accordo con i sindacati il ddl prevede una durata degli incarichi di 5 anni e l'obbligo di nominare sostituti con concorso pubblico, salvo una quota fissata al 3% di sostituzioni senza concorso per motivi "indilazionabili".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento