menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La forbice di Monti sui consiglieri: passerebbero da 35 a 20

E' ciò che prevede per il Trentino, e per le regioni con meno di un milione di abitanti, la sforbiciata che il governo Monti approverà probabilmente giovedì per ridurre i costi delle assemblee legislative

Un taglio dei consiglieri provinciali da 35 a 20 e un dimezzamento degli assessori. E’ ciò che prevede per il Trentino, e per le regioni con meno di un milione di abitanti, la sforbiciata che il governo Monti approverà probabilmente giovedì per ridurre i costi di gestione delle assemblee legislative. Il presidente della Provincia Lorenzo Dellai appare però scettico. Per mettere mano al numero dei consiglieri occorre modificare lo Statuto di autonomia. Il Trentino dovrà comunque rispettare il tetto di spesa che verrà fissato per i costi della politica.

Ma quanto ci costano i consiglieri in Trentino?  Circa 2,4 milioni di euro il costo annuo per i gruppi consiliari trentini; 5,5 milioni la spesa per il personale del consiglio tra dirigenti e dipendenti; 466 euro il costo ogni 100 abitanti dei gruppi consiliari; un consigliere provinciale (indennità e diaria) costa 14.069 euro lordi al mese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento