rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Politica

Il deputato M5S Fraccaro cerca addetti stampa. Polemica sui compensi

Certo il compenso offerto da Fraccaro non è tra i più elevati, ma forse - lo diciamo per esperienza - si dovrebbe dare un'occhiata a certi compensi percepiti dai collaboratori di quotidiani e altri mezzi di informazione

E' polemica per le dichiarazioni di Riccardo Fraccaro, deputato trentino appena eletto alla Camera tra le fila del Movimento 5 Stelle, che ha annunciato di essere alla ricerca di una serie di collaboratori, tra i quali un addetto stampa. "Io lavoro 14 ore al giorno, tutta la settimana, e rinuncio allo stipendio aggiuntivo - dice Fraccaro in un video su Youtube - Sto facendo dei colloqui per dei collaboratori che mi aiutino nel rapporti con la stampa. Così 600 euro a uno, 600 euro a un altro....". 

Cifre che hanno provocato la levata di scudi del presidente dell'Ordine dei Giornalisti di Trento, Fabrizio Franchi: "Un totale di 14 ore al giorno tutti i giorni, per un compenso orario di 2,85 euro netti, cioè 1.200 euro mensili: proprio non ci siamo. Non vogliono solo servi, ma anche schiavi sottopagati", afferma Franchi.

Certo il compenso offerto da Fraccaro non è tra i più elevati, ma forse - lo diciamo per esperienza - si dovrebbe dare un'occhiata a certi compensi percepiti dai collaboratori di quotidiani e altri mezzi di informazione (nazionali e non) che percepiscono 10 euro ad articolo, un tanto al chilo, in sostanza. Ma i grillini fanno più notizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il deputato M5S Fraccaro cerca addetti stampa. Polemica sui compensi

TrentoToday è in caricamento