Martedì, 27 Luglio 2021
Politica Centro storico / Via Torre Verde

Referendum, il PD trentino si schiera: "Comitati per il sì aperti ad altre forze politiche"

PD trentino compatto, o almeno è questo che emerge dalla decisione presa ieri dall'assemblea; e come sempre una questione nazionale diventa l'occasione per testare le alleanze locali

Il PD Trentino si schiera con Matteo Renzi in vista del referendum d'autunno. L'assemblea provinciale riunitasi ieri ha difuso un comunicato stampa nel quale dichiara il "sì" incondizionato alla riforma costituzionale. La cosa non stupisce, certo, ma com'è noto a livello nazionale il partito è tutt'altro che compatto. I vertici del partito trentino invece non solo ne approfittano per una aperta dichiarazione di voto ma, assicurano, si farannno promotori per la nascita "del maggior numero di comitati per il  sì, aperti agli altri partiti ed alla società civile, ed a raccogliere il consenso delle altre forze politiche che sostengono la maggioranza del governo della Provincia di Trento". Il messaggio è rivolto ai due alleati del centro-sinistra autonomista, dopo la visiota della ministra Maria Elena Boschi, promotrice della riforma, che ha assicurato tutele all'autonomia anche in un futuro riassetto istituzionale. Una rassicurazione che evidentemente ha colto nel segno anche in casa PD. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum, il PD trentino si schiera: "Comitati per il sì aperti ad altre forze politiche"

TrentoToday è in caricamento